Giovedì, 13 Dicembre 2018

    Chi aprirà il ponte girevole d'ora in poi?

    "Il personale del Ponte Girevole subisce un taglio del 40%, rendendo di fatto la struttura non più operativa". É questo l'annuncio shock comunicato con una nota unitaria delle sigle sindacali Fp CGIL, CISL Fp, UIL Pa, Flp Difesa, Confintesa, Confsal, Unsa, Siad.

    Secondo quanto riferiscono i segretari delle categorie poc'anzi richiamate, è stata un'amara sorpresa appresa nel corso della riunione del 26 novembre a Taranto. "La nuova organizzazione di Marigenimil Taranto - spiegano le organizzazioni territoriali - prevede infatti un taglio di decine di posti lavoro sia sulla tabella organica che sul personale esistente"

    In particolare, affermano i leader sindacali "nessun funzionario amministrativo è previsto nell’ufficio personale civile in cui sono stati destinati operai, nessun funzionario amministrativo all’ufficio relazioni con il pubblico, pur obbligatorio, non calcolati nei numeri complessivi il nuovo servizio di vigilanza che doveva aggiungersi all’organico esistente, e così via".

     "Nell’evidenziare la disponibilità del Direttore di Marigenimil Taranto a modificare la tabella organica in maniera più razionale - scrivono ancora -, permane la ferita del taglio di posti di lavoro in un territorio che ha sacrificato negli anni vaste aree in favore della Marina militare, sottraendole ad altre attività produttive".

     Per questo, Fp CGIL, CISL Fp, UIL Pa, Flp Difesa, Confintesa, Confsal, Unsa, Siadora hanno procalamato lo stato di agitazione, chiedendo un incontro al comandante del Comando Marittimo Sud e sollecitando le istituzioni locali ad assumere le iniziative necessarie "per impedire che il provvedimento, preannunciato per il 1° dicembre, possa essere consumato alle spalle della città di Taranto".

     

     

     

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati