Venerdì, 22 Marzo 2019

    Ance plaude alla riapertura del Fusco e rilancia

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio Renato Ingenito

    "Riaprire un teatro significa restituire alla collettività un bene culturale e uno spazio urbano che parlino di cultura ma anche di possibilità di rinascita di una comunità". Paolo Campagna, presidente di Ance Taranto, commenta così la notizia della recente riapertura del teatro Fusco. Ma nella sua nota stampa affronta anche il tema, più ampio, dei lavori pubblici che stanno interessando o interesseranno a breve la città di Taranto.

    Secondo Campagna, va salutata positivamente "questa accelerata impressa ai procedimenti in corso, così come le nuove progettualità, finanziate ed in affidamento". "Ciò vuol dire - prosegue il numero uno di Ance - non solo prodigarsi per lo sviluppo di imprese e forza lavoro, ma anche segnare una netta discontinuità con l’immagine buia e nefasta di una città che ha il diritto, non solo il dovere, di emanciparsi dalla negatività di questi ultimi anni".

     "Quando le porte del Fusco si sono spalancate, ed è bene dirlo grazie all’opera determinata di progettisti e impresa locale, abbiamo tutti gioito, ma questa sensazione di riscatto deve essere in grado di contaminare tutti i comparti produttivi della città - è il monito di Campagna che conclude: "Con questo slancio di positività consegnatoci dagli eventi di fine anno dobbiamo essere in grado di aggredire il 2019 partendo dal nuovo corso segnato dal Piano Regolatore del porto, finalmente licenziato dal consiglio comunale, passando per la ripresa dei lavori per Palazzo degli uffici o dai nuovi strumenti di programmazione varati in questi mesi (DPP e PUMS) o dalle opere programmate attraverso il CIS o dagli strumenti della Regione Puglia, fino alla candidatura per i Giochi del Mediterraneo 2025".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati