Domenica, 17 Febbraio 2019

    Da aprile ci si sposa a Palazzo Pantaleo. Ecco perché

    By F. Calderone Febbraio 01, 2019 168
    Foto Studio R.Ingenito Foto Studio R.Ingenito

    E’ stata presentata stamane la sala di Palazzo Pantaleo che ospiterà prossimamente i matrimoni celebrati con rito civile, in sostituzione del Salone degli Specchi di Palazzo di Città.

    Questo il commento dell’assessore agli Affari generali e alle Risorse umane, Paolo Castronovi, si sofferma sui dettagli: “I futuri sposi potranno unirsi in matrimonio in un vero e proprio gioiello storico-culturale di Taranto. Ci sono già giunte le prime prenotazioni, infatti ad aprile inizieremo ad utilizzare la sala”.

    L’esponente della giunta Melucci annuncia che i costi resteranno invariati: “Nonostante questo palazzo sia ancora più importante, faremo in modo di non aumentare il costo della caparra richiesta soprattutto per prevenire eventuali danni”.

    Le ambizioni del Comune sono alte: “Vorremmo attirare a Taranto il cosiddetto business dei matrimoni – afferma Castronovi -, il nostro obiettivo è innanzitutto evitare che i nostri concittadini vadano a sposarsi altrove, ma la nostra speranza è anche quella di convincere i futuri sposi provenienti da altre città a scegliere Palazzo Pantaleo”.

    Soddisfazione è espressa anche dall’assessore alla Cultura, Fabiano Marti: “Abbiamo donato Palazzo Pantaleo ai futuri sposi, in questo palazzo ci sono meravigliosi affreschi ed una stupenda scalinata. Oltre alle sale, c’è una fantastica terrazza dove in estate si potranno svolgere bellissimi rinfreschi all’aperto”.

    L’Amministrazione comunale sponsorizzerà in questo modo Palazzo Pantaleo: “Molti tarantini non lo conoscono ancora, inoltre alle cerimonie ci sono anche ospiti che arrivano da diverse parti d’Italia e questi potranno ammirare il nostro storico palazzo. A partire dal 20 aprile abbiamo già avuto una decina di richieste – continua Marti -, siamo molto entusiasti di questa scelta ed i primi risultati dunque li stiamo già ottenendo. Il nostro scopo è far sposare nella nostra città anche persone che provengono dalla provincia e non solo”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati