Giovedì, 20 Giugno 2019

    Boom di presenze per il Medimex; e nel 2020 torna a Taranto In evidenza

     

    Non c'è due senza tre: il Medimex - che chiude l'edizione tarantina con un bilancio di 80mila presenze in città - tornerà in riva allo Ionio anche nel 2020. Parola del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano che lo ha annunciato durante la conferenza stampa di chiusura della chermesse. La spring edition, ovvero l'antipasto primaverile sperimentato quest'anno a Foggia, nel 2020 si terrà invece a Brindisi.

    Boom di spettatori, con sold out in alberghi e ristoranti per l’International Festival & Music Conference appena conclusosi. Numeri record anche sui social con 2,6 milioni di persone raggiunte su Facebook, Twitter e Instragram.

    "È stato - dicono gli organizzatori - un crescendo di musica e partecipazione, a partire dai concerti sul main stage della Rotonda del Lungomare, dove si è consumato un weekend indimenticabile con i concerti di Cigarettes After Sex, Editors, Liam Gallagher e Patti Smith e dagli artisti “spalla” Julielle, JoyCut, King Hammond & The Rude Boy Mafia, Sound of Garden e Kalascima, e i dj set di Virgin Radio con Ringo e Toky e del più grande dei fratelli Gallagher, Paul Anthony. E poi, novità di questa edizione, la due giorni di live nella Villa Peripato che ha radunato migliaia di appassionati per le esibizioni di Clock DVA, Giunto di Cardano, James Senese con Napoli Centrale, Ensi e Johnny Marisiglia, Gio Evan con Roberto Dellera & Enrico Gabrielli, la Woodstock Special Project Band, La Municipàl e gli Asian Dub Foundation. Villa Peripato si è trasformata in una cittadella della musica anche con il Medimex Music Market feat Independent Label Market e la lezione su Woodstock di Ernesto Assante e Giovanni Canitano".

    Notevole successo anche per gli incontri d’autore, le chiacchierate all’università con alcune figure di spicco della musica italiana, da Piero Pelù a Motta, Mezzosangue, Frankie ni-nrg e Franco126 e i protagonisti di due eventi del Medimex, il fotografo Baron Wolman, che con David Silverstein firma l’inedita mostra fotografica su Woodstock e Jimi Hendrix aperta sino al 28 giugno, e l’icona del rock Patti Smith. Nell’aula magna l’artista si è raccontata davanti ad una folla straripante, ripagata con un’interpretazione “a cappella” da brividi di “Because the Night”, poi cantata sul palco della Rotonda del Lungomare per il concerto di chiusura di domenica 9 giugno, durante il quale Patti Smith ha ringraziato Taranto e espresso solidarietà per le sue battaglie.

    Importante la ricaduta in termini turistici. I dati di Pugliapromozione dicono che nelle strutture ricettive della città, dal 7 al 9 giugno, secondo Booking.com è stato prenotato il 97% delle camere disponibili. Inoltre, i dati giornalieri Istat/Spot, parziali e provvisori, rilevati su un campione di 30 strutture ricettive della città (il 20% del totale) che hanno già trasmesso i dati sul movimento turistico, evidenziano un incremento del 50% degli arrivi e del 20% per le presenze rispetto al week end precedente (dal 31 maggio al 2 giugno). Inoltre, i video racconti delle tre giornate Medimex veicolati sui canali social di Pugliapromozione, WeAreinPuglia, PugliaEvents e Puglia365, hanno raggiunto 500mila account unici, collezionando oltre 100mila visualizzazioni.

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati