Martedì, 17 Settembre 2019

    Dramma al porto, Comune di Taranto vicino alla famiglia del lavoratore disperso

    L’amministrazione comunale si stringe intorno alla famiglia ed ai colleghi del giovane Cosimo Massaro. "Siamo sgomenti - si legge in una nota di palazzo di città - per un incidente che ha replicato esattamente la tragedia di alcuni anni fa, segno che qualcosa su quel pontile non funziona a dovere, segno che ancora tanto si deve fare all’interno delle aree dello stabilimento siderurgico per tutelare la vita umana". 


    "Non c’è ancora nessuna ufficialità - prosegue il comunicato -, ma abbiamo purtroppo abbandonato ogni speranza nella serata di ieri. Si rispetti oggi il dolore di una intera comunità, nessuno violi e strumentalizzi un momento così drammatico. Taranto è stanca di soffrire e di essere usata, la terra ionica tutta merita risposte e attenzione, a cominciare proprio dai luoghi di lavoro”.
     
    Il sindaco Rinaldo Melucci questa mattina ha inviato un messaggio di vicinanza al presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Sergio Prete, per i drammatici avvenimenti del IV° sporgente di ieri sera ed ha espresso la solidarietà della città di Taranto a tutte le maestranze dello scalo ionico ed in particolare ai lavoratori dei pontili ex Ilva. “Il Porto - commenta il Sindaco - è luogo di vita, di energia e di ricchezza, importantissimo per il futuro di Taranto, mi auguro che si torni presto a parlare delle sue eccellenze, ma oggi non possiamo non sottolineare che occorre fare di tutto per garantire la sicurezza degli impianti e le misure di prevenzione a favore di tutte le categorie impegnate ogni giorno sulle banchine. È una sfida di civiltà.”

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati