Lunedì, 13 Luglio 2020

    Buone notizie per gli inquilini Erp. Firmato l’accordo tra Comune e Carim srl In evidenza

    La Giunta Melucci e Carim hanno sottoscritto un accordo per il “congelamento” delle lettere di sgombero inviate dalla Carim. A renderlo noto è una nota stampa del Comune di Taranto, che si riferisce alle palazzine di edilizia residenziale pubblica, ex Soget, che nelle scorse settimane si erano resi protagonisti di una serie di sit-in aiutati da CGIL e da SUNIA per rivendicare il loro diritto di abitazione.

    Gli inquilini si erano visti arrivare una lettera di sgombero a trenta giorni, dalla Carim Srl che, come si legge nella nota del Comune, “ ora provvederà a inviare ai singoli assegnatari le comunicazioni per l’esercizio del diritto di opzione per l’acquisto degli immobili a prezzi calmierati, ipotizzando altresì modalità di acquisto accessibili anche ai nuclei familiari più fragili. Unitamente ai sindacati ed associazioni dell’inquilinato, la Carim provvederà poi alla verifica caso per caso delle singole posizioni, assicurando il rispetto dei diritti dei legittimi detentori, nel pieno rispetto della normativa di settore e della convenzione”.

    “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto - conclude Francesca Viggiano, l’assessore al patrimonio e politiche abitative - perché la scelta del dialogo fattivo ha consentito il raggiungimento dell’accordo tra la società veicolo e le parti sindacali, rasserenando gli animi dei tanti detentori che a valle dell’incontro abbiamo incontrato per spiegare loro le condizioni contenute nell’accordo sottoscritto. Continueremo, nei limiti della convenzione, a vigilare sulle attività relative alla cartolarizzazione certi che la serietà dimostrata dalle parti consentirà una gestione snella e fattiva delle attività medesime”.

    “La cartolarizzazione degli immobili comunali decisa dall’amministrazione Di Bello - fa sapere l’assessore al patrimonio e politiche abitative - rischiava di creare tensione tra i detentori degli alloggi e la società veicolo, impegnata nelle operazioni di vendita degli immobili medesimi.

    Per tale ragione con il Sindaco Melucci abbiamo ritenuto opportuno convocare la società veicolo Carim ed i sindacati ed associazioni degli inquilini ed assegnatari al fine di riprendere il dialogo sulla gestione della cartolarizzazione” conclude Viggiano.

    Ora resta da capire il futuro delle famiglie e soprattutto quante di loro avranno il potere di acquistare l’abitazione.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati