Mercoledì, 22 Gennaio 2020

    Il 10 gennaio il processo di beatificazione del tarantino Pierangelo Capuzzimati

    Il 10 gennaio l’arcivescovo di Taranto, monsignor Filippo Santoro, darà il via alla prima sessione del processo di beatificazione e canonizzazione del giovane laico Pierangelo Capuzzimati. L’appuntamento è fissato presso il palazzo arcivescovile alle ore 10.

    Il processo

    L’apertura del processo consiste nella conferma e nel giuramento dei membri del Tribunale, che giurano di adempiere fedelmente il loro compito. Saranno ascoltati i testimoni che forniranno la loro testimonianza sulla fama di santità di Capuzzimati e sulla eroicità delle virtù teologali e cardinali.

    Chi era Pierangelo Capuzzimati

    Nato a Taranto il 28 giugno del 1990, vive a Faggiano insieme ai genitori Angelo e Giuseppina e alla sorella minore Sara. Di carattere tranquillo e riflessivo, sorprende i suoi insegnanti e familiari per la sua voglia di conoscenza. Nell’estate del 2004 è colpito da una leucemia, ma interpreta la sua malattia come un’occasione per meditare di più e per sentire Gesù come un vero amico. Continua a studiare da autodidatta ed il 30 aprile 2008 muore a due mesi dal suo diciottesimo compleanno. E’ sepolto nel cimitero di San Giorgio Jonico. Il 26 aprile del 2018 la Santa Sede ha dato il suo nulla osta per avviare il processo di beatificazione e canonizzazione.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati