Domenica, 20 Settembre 2020

    Rimossi e distrutti a San Vito ordigni bellici della Seconda Guerra Mondiale In evidenza

    Foto Marina Militare Foto Marina Militare

    Importante e delicato intervento sul litorale di San Vito per rimuovere e distruggere alcuni ordini bellici della Seconda Guerra Mondiale.


    Dal 27 al 31 luglio i palombari del Gruppo Operativo Subacquei del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare, distaccati presso il Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi (SDAI) di Taranto, hanno provveduto alla rimozione e alla distruzione di una bomba d’aereo da 500 libbre; due proiettili di medio calibro da 80 millimetri; 1 spoletta di prossimità.
    L’operazione è stata portata a termine dopo una richiesta pervenuta dalla Prefettura ionica, in seguito ad una segnalazione di un cittadino alla Capitaneria di Porto. L’uomo aveva notato in acqua un grande manufatto nei pressi della diga dell’arenile di San Vito, a meno di 3 metri di profondità.
    Gli ordigni esplosivi, delicatamente rimossi, sono stati rimorchiati a distanza fino a raggiungere una zona di sicurezza, individuata dall’autorità marittima, dove sono stati distrutti attraverso le consolidate procedute in uso al Gruppo Operativo Subacquei tese a preservare l’ecosistema marino.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati