Mercoledì, 23 Settembre 2020

    Emergenza Covid a Grottaglie. Area tamponi e stop ad alcune attività fino al 14 settembre In evidenza


    A causa dell’emergenza coronavirus e in particolare di diversi casi positivi riscontrati a Grottaglie, derivanti dal focolaio scoppiato in un’azienda agricola di Polignano a Mare dove lavorano molti grottagliesi, il sindaco Ciro D’Alò ha emesso una nuova ordinanza sindacale e disposto l’allestimento di un’area tamponi presso il Campus Campitelli.


    Il primo cittadino ha comunicato di “aver espressamente richiesto di effettuare a tutti i 300 nostri concittadini che hanno prestato attività lavorativa negli ultimi 14 giorni presso l’azienda agricola SOP di Polignano a Mare, tampone naso faringeo anche se asintomatici. Già da domani mattina (oggi n.d.r.) si predisporranno tutte le operazioni e domenica mattina dalle ore 8.30 alle ore 19:30 verranno effettuati i tamponi”.
    Obiettivo è evitare il diffondersi del contagio nella città delle ceramiche. In particolare, fino alle 23.30 del 14 settembre, saranno in vigore i seguenti provvedimenti:
    1) la chiusura precauzionale di tutte le attività sportive e ludiche sul territorio del Comune di Grottaglie, svolte sia al chiuso che all’aperto, compresi i Centri Estivi;
    2) ai gestori delle strutture sociosanitarie, dei servizi educativi per l’infanzia e comunità alloggio, presenti sul territorio, di consentire l’ingresso alle strutture ai soli fruitori del servizio con scrupolose misure di contingentamento ed in ossequio alle vigenti disposizioni nazionali e regionali;
    3) la sospensione del mercato settimanale per la giornata di domani, giovedì 10.09.2020;
    4) la sospensione, di concerto con gli organizzatori, di tutti gli eventi e gli spettacoli in programma sul territorio del Comune di Grottaglie, svolti sia al chiuso che all’aperto;
    5) il contingentamento degli ingressi delle Piazze Mercato di Via Delle Torri e di Via Santa Maria in Campitelli, alle quali potranno accedere un massimo di n° 30 persone per volta;
    6) l’utilizzo obbligatorio delle mascherine oltre che nei luoghi chiusi aperti al pubblico, anche nei luoghi all’aperto di maggior afflusso di persone come ad esempio Piazza Principe di Piemonte, Viale Matteotti, Piazza Regina Margherita, Piazza Rossano e tutti i Parchi e le Ville pubbliche, fermo restando il divieto di assembramento;
    7) la chiusura alle ore 00:30 di tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande.

    Inoltre, l’ordinanza “raccomanda ai lavoratori e alle lavoratrici residenti sul territorio di Grottaglie, che hanno svolto attività lavorativa presso la citata azienda, di rimanere in casa sino all’esito del tampone; in via precauzionale, di evitare, per quanto possibile, di frequentare luoghi pubblici o privati con alta concentrazione di persone, di evitare gli assembramenti e di rispettare le norme igienico sanitarie”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati