Lunedì, 19 Aprile 2021

    Ilva in A.S, sindacati incontrano Melucci e il prefetto: “Prodotti i primi risultati importanti” In evidenza

    Dopo la mobilitazione dei lavoratori di Ilva in Amministrazione Straordinaria per la mancata integrazione straordinaria alla cassa integrazione, tenutasi nella giornata del 17 febbraio, i sindacati Fiom, Fim, Uilm e USB hanno incontrato il sindaco Melucci.

    Le organizzazioni sindacali “hanno avanzato la necessità di un intervento con i Commissari Straordinari di Ilva al fine di superare le limitazioni della loro proposta di anticipazione delle competenze. A sua volta il sindaco Melucci ha rappresentato puntualmente le nostre istanze formulando ai Commissari straordinari di Ilva la formale proposta contenente le rivendicazioni sindacali attraverso una missiva inviata per competenza al Ministro Giorgetti e a Ilva in AS. Nel tardo pomeriggio, inoltre, si è svolto l’incontro con il prefetto di Taranto attraverso il quale sono state nuovamente sollecitate le esigenze da parte di FIM – FIOM – UILM – USB, nel ricevere certezza sull’attuazione della norma inerente l’integrazione salariale contenuta nel testo di conversione del Decreto Milleproroghe, il quale dovrebbe ultimare l’iter di conversione in legge, presumibilmente entro sabato prossimo”.

    “La giornata di mobilitazione ha prodotto risultati”

    “Il prefetto di Taranto, durante la videoconferenza, ha comunicato alle organizzazioni sindacali che è in corso un’interlocuzione costante della Prefettura con la gestione commissariale di Ilva in AS al fine di rendere esigibile l’anticipo delle spettanze per le due mensilità mancanti, come richiesto dal sindacato. La giornata di mobilitazione – hanno concluso le sigle sindacali - ha prodotto dei primi risultati importanti, ed è del tutto evidente che continueremo a mantenere elevata la soglia di attenzione sull’intero bacino dei lavoratori di Ilva in AS”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati