Alla 50° edizione bilancio positivo per due imprese tarantine

Venerdì, 07 Novembre 2014 00:00

È più che positivo il bilancio della trasferta in Francia di due aziende locali, organizzata e supportata dalla Camera di commercio di Taranto. La Società Cooperativa Agricola Bosco di Avetrana e la Latentia Winery spa di Laterza hanno partecipato alla 50° edizione di Sial Parigi, la più importante rassegna internazionale dell’agroalimentare.

Il vino e l’olio della provincia di Taranto sono stati apprezzati nel corso della fiera, degli incontri e delle serate a tema durante le quali le aziende hanno stabilito decine di contatti con buyer esteri e importatori internazionali. La partecipazione al Sial di Parigi è l’atto conclusivo dell’edizione 2014 del Siaft V (South Italy Agri Food Tourism), un progetto che vede coinvolte 16 Camere di commercio del Centro-Sud (tra cui Taranto, ovviamente), per promuovere e sviluppare le filiere dell’agro-alimentare e l’offerta turistica con un’attenzione particolare per le piccole e medie imprese.
«Crediamo molto in queste attività di promozione che mettono in contatto le nostre realtà imprenditoriali con i grandi circuiti della commercializzazione e della distribuzione internazionale- sottolinea Luigi Sportelli, presidente della Camera di commercio di Taranto- La buona riuscita delle missioni, la soddisfazione degli operatori e la professionalità del personale impegnato in queste attività, sono tasselli di una strategia più ampia che pazientemente e costantemente costruiamo al fine di creare nuove occasioni di crescita per le imprese e, più in generale per il territorio ionico».
Per Nicola Spagnuolo, presidente dell’Azienda Speciale Subfor, «l’agroalimentare è un settore strategico su cui il nostro territorio deve puntare al fine di ampliare e diversificare le occasioni di sviluppo. Un patrimonio che con queste iniziative viene meglio tutelato anche dai numerosi tentativi di contraffazione di cui il made in Italy è vittima. Purtroppo, - prosegue- l’interesse delle aziende per l’internazionalizzazione non sempre trova adeguato sostegno nelle Istituzioni a causa delle politiche di contenimento della spesa pubblica, ma Siaft è un esempio positivo di ottimizzazione delle risorse in risposta alle esigenze imprenditoriali».
Grande l’entusiasmo degli espositori tarantini. La Società Cooperativa Agricola Bosco è stata protagonista di una serata con degustazione, in uno dei più noti ristoranti italiani di Parigi, il “Nero e Rosso”, sul Grand Boulevard, in zona Opera.
«E’ stata un’esperienza positiva – dice Francesco Cazzolla, direttore commerciale della Bosco – perché oltre ad aver stretto molti contatti, la nostra partecipazione al Sial è servita a creare una rete diffusa tra operatori, aziende, buyer. Un aspetto molto importante per la nostra realtà».
Marco Luccariello, responsabile marketing della Latentia sottolinea invece «il grande interesse verso i prodotti della provincia di Taranto e, più in genere, per il food e per il beverage italiano. Grazie ad una segnalazione dell’Ice (Istituto per il commercio estero), abbiamo avuto un incontro con un importatore inglese con 850 punti vendita. Complessivamente siamo soddisfatti».

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Ultime notizie

  • Settembre 21, 2017 Attualità Comunicato stampa

    Zes, tavolo di lavoro in Regione Puglia

     E' stato istituito stamattina presso l'Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia il tavolo di lavoro presieduto dall'assessore Michele Mazzarano, per l'avvio della procedura per presentare le candidature della Puglia al Governo al fine di…
  • Settembre 21, 2017 Primo Piano Redazione

    Centro della cultura per l'infanzia: al via la nuova programmazione

    Riaprono le porte al Centro della Cultura per l’Infanzia e ripartono le attività.

Seguici su

Go to top