Siglato l'accordo per la costituzione del Distretto Urbano del Commercio

Venerdì, 09 Maggio 2014 00:00

È stato sottoscritto in mattina, tra il comune di Taranto, Confcommercio, Confesercenti e Camera di Commercio, il protocollo d'intesa per l'istituzione di un tavolo tecnico per l'attuazione del programma di interventi finalizzati alla realizzazione del Distretto Urbano del Commercio di Taranto. Approvato con delibera di giunta n.36 del 20 marzo 2014, l'intento è quello di contribuire a  «ridare vigore al commercio locale, - si legge sul programma d'intervento- cercando di favorire l'aggregazione e la promozione sociale, culturale e commerciale delle città».

Lo scopo principale del Distretto è quindi quello di incentivare il commercio, inteso come «elemento trainante della promozione del territorio, anche in un'ottica turistica» e valorizzare lo sviluppo di un'occupazione qualificata.

«Questo è il frutto di un lavoro intenso di collaborazione che porterà nuove opportunità di sviluppo in città», è intervenuto il primo cittadino Ippazio Stefàno che ha firmato l'accordo unitamente a Luigi Sportelli, presidente della Camera di Commercio, Vito Lobasso, presidente di Confesercenti e Floriana De Gennaro presidente della Delegazione dei commercianti del Borgo.

Le parti si impegnano dunque a «porre in essere tutto quanto di propria competenza per la costituzione dei Duc nel rispetto dei criteri, delle modalità e delle linee di indirizzo definiti dal protocollo e dai bandi che saranno promossi dalla Regione Puglia; attivare inoltre un apposito gruppo di lavoro col compito di monitorare l'andamento degli interventi e procedere all'implementazione delle attività finalizzate alla costituzione del distretto».

Nello specifico l'amministrazione interverrà in quelle aree urbane a tradizionale vocazione commerciale (Borgo, via Cesare Battisti e viale Liguria) e in accordo con le associazioni di categoria incentiverà gli operatori commerciali a migliorare il servizio da rendere al consumatore sia attraverso interventi strutturali per la realizzazione di aree di sosta per una maggiore viabilità ed accessibilità che interventi di monitoraggio per elevare gli standard di sicurezza.

«L'area del centro cittadino dovrà costituire un grande centro commerciale naturale integrato, funzionale, con servizi ad uso collettivo alla residenza – prevede poi il piano d'intervento- e dovrà rappresentare un polo d'attrazione per la qualità della rete, contestualizzata con il suo patrimonio storico ed urbanistico».

Una volta realizzato il Duc si otterrà pertanto una maggiore attrattività della città e dei suoi operatori economici, un incremento della qualità urbana ed una rinnovata e riconosciuta identità commerciale. 

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Ultime notizie

Seguici su

Go to top