Lunedì, 20 Novembre 2017

    Ilva, M5S: «quali sono i parametri del decreto di vendita?» In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    L'incontro di ieri al Mise tra i manager di AM Investco e sindacati ha prodotto solo un rinvio a settembre per la trattativa di acquisizione dell'Ilva. Critico il Movimento 5 Stelle Taranto.

    ArcerolMittal ha confermato 10 mila dipendenti e oltre 4 mila esuberi e poi, con una serie di slide, ha illustrato genericamente il piano industriale 2018-2023. 
    “Quello che assolutamente non ci convince – spiegano i portavoce del Movimento 5 Stelle Taranto- sono le dieci milioni di tonnellate di acciaio che, nelle intenzioni del gruppo acquirente, la fabbrica dovrebbe produrre quando viaggerà a regime. Non prima che riparta AFO5 e che vengano realizzati gli interventi ambientali, sempre secondo ArcerolMittal” 
    L'Ilva, quando era ancora Italsider ed era in mano allo Stato, “toccò nei primi anni ottanta una produzione record di quasi 9 milioni di tonnellate. - spiegano- Livelli mai più raggiunti. Livelli che per la popolazione di Taranto significa grave rischio per la salute. Non è più ammissibile, i cittadini e gli operai non possono continuare a subire i danni che i veleni di quello stabilimento provocano. L'Ilva non potrà mai essere ecocompatibile”.
    Per questo “crediamo che AM Investco venga qui solo per acquisire quote di mercato. - denuncia il M5S- E perché, quindi, il Governo ha scelto ArcerolMittal, quali sono i parametri del decreto di vendita?  I sindacati a Genova difendono con i denti l'Accordo di Programma che nel 1999 ha permesso la chiusura dell'area a caldo di Cornigliano, mantenendo gli stessi livelli occupazionali e di reddito per i lavoratori. A Taranto, invece, si difendono gli ammortizzatori sociali”.
    Il M5S chiede un Accordo di Programma per Taranto, basato sul modello normativo di Genova, ma che porti alla chiusura di tutte le fonti inquinanti, bonifica e decontaminazione con l'utilizzo delle maestranze attualmente occupate in Ilva e riconversione economica del territorio.

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati