Lunedì, 20 Novembre 2017

    Comune, dubbi sul Bilancio: il Pd vuole vederci chiaro

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio Renato Ingenito

    Il prossimo 28 agosto il Consiglio comunale di Taranto tornerà a riunirsi per esaminare e votare il rendiconto della Gestione dell'esercizio finanziario 2016 e la manovra di riequilibrio di bilancio per il 2017.

    Il collegio dei revisori, le settimane scorse ha espresso parere non favorevole al rendiconto perché, come ha già riportato la Gazzetta del Mezzogiorno, mancano dati attendibili sul patrimonio del Comune. Quello sul riequilibrio di bilancio è invece favorevole. Tuttavia, spiegano i revisori, vi sono, riserve in ordine alla «sopravvenienza futura di ulteriori debiti fuori bilancio»; al «fondo contenzioso che appare congruo se si considera il solo contenzioso dell’Ente, ma che per le note vicende del dissesto e dell’attuale orientamento giurisprudenziale del Tribunale di Taranto, potrebbe risultare insufficiente e pertanto non garantire gli equilibri di bilancio»; alle «società partecipate per la mancata attuazione del piano di razionalizzazione».

    A tal scopo, in vista del prossimo Consiglio comunale, il gruppo del Partito Democratico vuole incontrare i dirigenti del Comune di Taranto al fine di comprendere quali criticità stiano riscontrando nell’erogazione dei servizi essenziali.
    «È cosa nota, infatti, - dichiara Gianni Azzaro Capogruppo PD – Consiglio comunale Taranto- che, durante l’ultimo anno della passata legislatura, siano stati effettuati una serie di tagli lineari che hanno riguardato diversi capitoli di spesa e che hanno avuto come più immediato effetto quello di una riduzione indiscriminata dei servizi erogati».
    Attraverso il riequilibrio di bilancio, fa sapere, «possiamo attenuare questa situazione ed è quindi nostro dovere provare a farlo. Ce lo chiede la città, ce lo chiedono i nostri concittadini, ce lo chiedono coloro che sono rimasti indietro e che non possiamo lasciare che si perdano strada facendo».
    Come realizzare tale proposito? «È nostra premura capire dove risiedano le risorse stanziate, - spiega Azzaro- ma non ancora impegnate. Inoltre dobbiamo iniziare ad interrogarci sull’uso che intendiamo fare dell’avanzo di bilancio».
    Per usare al meglio tali risorse, «saranno di fondamentale importanza gli incontri che il gruppo del PD avrà con i vertici della pubblica amministrazione a partire da lunedì. Da chi opera sul campo riceveremo sicuramente utili indicazioni per focalizzare meglio l’attenzione sulle necessità più impellenti e potremo calibrare meglio la nostra azione. Le scelte che compiremo – prosegue- segneranno l’orientamento e la sensibilità dell’amministrazione comunale nel quinquennio che è appena inziato».
    Ed aggiunge: «come è noto, la sensibilità del Partito Democratico è da sempre rivolta verso i più deboli, ma oggi è necessario rimarcare questo dato di fatto con una serie di atti amministrativi all’altezza dei nostri ideali. E i consiglieri del Partito Democratico intendono marciare spediti verso questa direzione».

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati