Lunedì, 20 Novembre 2017

    Melucci ad Azzaro: «vergognoso strumentalizzare la malattia dei bambini»

    Dopo l'approvazione del rendiconto di bilancio 2016, il consiglio comunale è stato aggiornato a giovedì 31 agosto per la discussione sull'assestamento di bilancio 2017-2019. Il Sindaco Melucci, intanto delinea la nuova politica a Taranto: «fatti e non strumentalizzazioni».

    In questi giorni in cui l'Amministrazione «sta toccando con mano temi delicatissimi ed articolati che riguardano le infrastrutture, le performance dell'ente comunale, l'ambiente, la salute o le grandi vertenze occupazionali che colpiscono le persone nella loro dignità e qualità della vita e che hanno un'incidenza oggettiva sulla quotidianità dei cittadini, ci rendiamo conto di quali siano davvero le priorità, che sono molto lontane da certe sterili diatribe politiche, per qualcuno addirittura congressuali», commenta il sindaco.
    Il tutto, come è ormai evidente nello stile del Sindaco, «senza clamore e passerelle». Per questo, aggiunge Melucci, «sentiamo il dovere di ringraziare alcune forze politiche. Quelle che si stanno dimostrando collaborative. Quelle che non stanno speculando. Quelle che non usano la città per proprie ambizioni politiche. Forze politiche – aggiunge- che stanno mettendo la città prima di tutto, che stanno agendo con quel piglio costruttivo, pur criticando ed integrando i singoli provvedimenti, ma senza ostacolare la macchina amministrativa che ha bisogno, Dio solo sa quanto, di ripartite in fretta con le professionalità migliori come un direttore generale, per altro come richiestoci dalla Corte dei Conti da molti anni, e delle cui azioni amministrative il Sindaco intende assumersi piena responsabilità».
    Si inserisce in questo discorso, la polemica sorta in consiglio comunale con il consigliere Gianni Azzaro riguardo ad un emendamento proposto al riequilibrio di bilancio, che ha incassato parere tecnico sfavorevole, per assicurare il rifinanziamento del progetto ludico-educativo rivolto ai bambini ricoverati in ospedale.
    Melucci, replicando ad Azzaro che riteneva più importante il servizio per i piccoli degenti rispetto all'assunzione di un direttore generale, precisa che «si sta lavorando nell'esclusivo interesse della città per cambiarla in meglio. E questo forse a qualcuno non piace. Il Sindaco ha promesso discontinuità e competenza alla città. Ed in questa direzione si è sin qui operato».
    Quanto all'emendamento presentato da Azzaro, Melucci commenta: «mi vergogno che si strumentalizzi la malattia dei bambini. Questa non è politica e di sicuro il Sindaco non è politico da questo punto di vista. Non si scherza con i bambini, non c'è spazio per alcuna mediazione, tanto vale saperlo subito. Questa Amministrazione, - prosegue- nella persona del suo Vicesindaco Rocco De Franchi, ha scovato due milioni di euro nelle pieghe della legge in favore dei servizi sociali: fatti, non chiacchiere. Ci scrolliamo il fango dalle suole e andiamo avanti. Perché la città è matura, la città sa cogliere i fatti, la città per fortuna non usa i suoi bambini».

     

     

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati