Domenica, 17 Dicembre 2017

    Finanziamenti per bonifica di aree inquinate: «occasione da non perdere» In evidenza

    La Regione Puglia ha stanziato ben 68 milioni di euro (risorse P.O.R. PUGLIA FESR–FSE 2014-2020. Asse VI ) per l’Avviso Pubblico della Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche che invita i Comuni Pugliesi a presentare domande di intervento per la bonifica di aree inquinate.

    Il Meetup Taras in MoVimento non perde tempo per sollecitare l’Amministrazione Comunale affinchè si affretti a presentare domanda per non lasciarsi sfuggire quest’altra grande opportunità per il territorio tarantino, notoriamente e drammaticamente colpito da molteplici emergenze ambientali e sanitarie. Con una istanza inviata in data odierna, gli attivisti del meetup, chiedono, dunque, al Sindaco Melucci, all'Assessore all’Ambiente De Franchi, al Dirigente e al Responsabile del Servizio Ambiente e Bonifiche del Comune di Taranto, di attivarsi con urgenza entro il termine previsto del 2 novembre 2017.
    “È un'occasione da non perdere” - sottolineano gli attivisti - “pensiamo ad esempio alla Discarica Vergine sita nell’isola amministrativa, che tanti disagi continua a creare ai cittadini di Lizzano, oppure alla falda contaminata presente nell’area dell’impianto Pasquinelli di proprietà AMIU o, ancora, a tutte quelle aree, inquinate dalle grandi industrie, non ricadenti nell’area SIN. Il nostro territorio non può più attendere, per un futuro migliore chiediamo la partecipazione del nostro comune al fine di convogliare i finanziamenti verso progetti efficienti ed efficaci da realizzare in modo trasparente e responsabile”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati