Sabato, 18 Novembre 2017

    Oncologia Castellaneta, partiti i lavori di adeguamento, Perrini (DiT): "raggiunto un altro importante risultato in ambito sanitario"

    Foto ufficio stampa Foto ufficio stampa

     

    Di seguito le dichiarazioni del consigliere regionale Renato Perrini
    "Sono partiti nell’ospedale di Castellaneta i lavori per l’ampliamento della saletta di attesa per i malati che si sottopongono alle cure chemioterapiche. Finalmente ci saranno spazi più ampi per i sempre più numerosi pazienti in attesa per la terapia oncologica. Si tratta in particolare di lavori di adeguamento dei locali del primo piano del presidio ospedaliero occidentale finalizzati all’ampiamento del servizio Day Hospital di Oncologia Medica. E nello stesso pacchetto rientrano anche i lavori per l’impianto a gas medicinale a servizio del reparto di Oncologia di Castellaneta per l’ampliamento di 6 posti di somministrazione terapia. Nel mese di agosto avevo nuovamente sollecitato la Asl di Taranto e nel mese di settembre mi era stato inviato un documento ufficiale da parte dell’azienda sanitaria con tutti gli atti deliberativi e una previsione dettagliata dei tempi di realizzazione dell'opera. E devo dire che gli impegni sono stati mantenuti. La Asl prevede la conclusione dell’opera entro la prima decade del mese di dicembre.

    Dopo l’adeguamento della saletta di attesa dell’Oncologia del Moscati, posso dire che abbiamo ottenuto un altro grande risultato. Piccole battaglie vinte che dimostrano come la politica possa ottenere grandi risultati. E devo dire grazie ai medici, agli stessi malati che mi hanno segnalato il problema, e all’Associazione Echeo Onlus perché senza di loro questo ennesimo traguardo non sarebbe stato possibile".

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati