Sabato, 18 Novembre 2017

    Wind day, Emiliano: «una tragedia». M5S: «Taranto merita rispetto»

    «Oggi una vera e propria tragedia le polveri sottili scagliate nell’aria dal vento a Taranto provenienti dai parchi minerari dell’Ilva». Lo scrive su Facebook il Presidente Michele Emiliano, a corredo di un video delle polveri diffuse dal vento in una strada del quartiere Tamburi.

    «Solo pochi giorni fa l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha diffuso un’indagine nella quale è stato accertato che le polveri sottili uccidono qui ed ora migliaia di persone in tutto il mondo e che sono micidiali.-prosegue Emiliano- Quei parchi avrebbero dovuto essere coperti già da anni eppure si chiede da parte degli acquirenti Ilva una proroga per l’adozione di questa prescrizione indispensabile per salvare vite umane. Ma nessuno si preoccupa. Meno che mai il governo ed il Ministro Calenda, che addirittura non vuole la Regione Puglia ed il Comune di Taranto al tavolo Ilva per ricattare i lavoratori facendogli accettare esuberi e veleni senza il supporto della loro Regione e del loro Comune».

    Secondo i Portavoce del Movimento 5 Stelle, Massimo Battista e Francesco Nevoli «sono inaccettabili tanto il silenzio del Sindaco Melucci quanto la consueta e stucchevole retorica del Governatore Emiliano in merito a quanto accaduto nella giornata di wind day di oggi 23 ottobre, quando cioè prima sul quartiere Tamburi e poi su tutta la città si è scatenata una tempesta di polvere minerale. Uno scenario da film horror -commentano-  con le polveri provenienti dai parchi minerali che hanno coperto e nascosto tutta Taranto alla vista di chi si trovava nelle zone limitrofe. Chi doveva informare i cittadini? I bambini di Taranto del quartiere Tamburi oggi a scuola erano protetti?», si domandano.
    «Diventa sempre più doveroso, necessario ed irrinunciabile un intervento istituzionale per porre fine a questo scempio che in una città normale avrebbe fatto indignare Cittadini e Amministratori. Chi dovrebbe intervenire e dare ai Cittadini tutto il supporto e sostegno per evitare conseguenze sanitarie?»
    Secondoni due consiglieri, «Taranto merita rispetto, al contrario i Governi nazionale e regionale, entrambi targati Pd, hanno salvato l'Ilva con 12 Decreti facendo pagare ai Tarantini un prezzo incalcolabile in termini di vite umane e malattie».

    Vota questo articolo
    (2 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati