Sabato, 18 Novembre 2017

    Indotto Ilva. Vico: “I lavoratori siano rappresentati nel tavolo ministeriale”

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio Renato Ingenito

    “La complessità della trattativa in corso esige una forte ed unitaria strategia da parte dei sindacati dei lavoratori in tutti gli stabilimenti Ilva spa. Nessuno stabilimento del gruppo può ipotizzare percorsi singolari. La parola d’ordine resta una: nessun licenziamento tra i diretti e tra i lavoratori degli appalti”.

    È questo il pensiero dell’onorevole Ludovico Vico del Partito Democratico che ieri ha incontrato i segretari confederali di Cgil, Cisl e Uil per ascoltare ed approfondire le preoccupazioni occupazionali che riguardano le migliaia di lavoratori impegnati nel ciclo produttivo e nei servizi.

    “La salvaguardia dei posti di lavoro esige – afferma Vico - che la questione degli addetti negli appalti sia affrontata nella trattativa in corso al ministero dello Sviluppo Economico (Mise) dalle organizzazioni metalmeccaniche (Fim, Fiom, Uilm e Usb) e da AM Investco. Impegnando lo stesso Mise ad acquisire dalla cordata subentrante l’assicurazione che siano utilizzate tutte le imprese ed i loro dipendenti”.

    “Inoltre – conclude il deputato PD - si rende necessario che il Mise, durante la trattativa in corso, incontri le rappresentanze sindacali degli appalti e dell’indotto”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati