Lunedì, 10 Dicembre 2018

    Ilva, Borraccino: "Emiliano ritiri ricorso al TAR"

    Intervento del consigliere regionale di Sinistra Italiana Mino Borraccino.

    "Il Presidente Emiliano ritiri il ricorso al TAR contro il provvedimento del Governo e si convochi immediatamente un incontro al Ministero per definire in maniera serrata il rispetto delle Leggi regionali, a tutela di lavoro e salute, cosa che fino ad oggi Emilano non ha mai preteso dal Governo e non capiamo il perché. Sinistra Italiana dice NO alla irresponsabilità e alla follia istituzionale generata dallo scontro tra due livelli di Governo, nazionale e regionale, che mette il destino di Taranto e della politica industriale italiana in mano ai giudici del TAR.
    Il ricorso al TAR, con il rischio di una sospensiva, può generare una situazione incontrollabile che non aiuterebbe certamente a risolvere nessuna delle questioni da affrontare. Il rischio è che, in caso di sospensiva, il Governo potrebbe trincerarsi dietro una nuova emergenza per tagliare qualunque possibilità di discussione sia per i Sindacati, che stanno faticosamente cercando di salvaguardare i diritti dei lavoratori e le prospettive future della fabbrica, che per gli Enti locali (Regione compresa) che non avrebbero più potere di intervento a tutela della salute dei tarantini. Forse al Presidente Emiliano può andar bene continuare a fare tanta polemica, ma poca sostanza? Pensiamo di no. Noi riteniamo invece che il Presidente della Regione Puglia debba intervenire anche per tutelare i lavoratori dell’Ilva che, fino ad oggi, hanno solo letto dichiarazioni contrapposte fra loro: un giorno si parla di passaggio tra gas e carbone per continuare la produzione e il giorno dopo si parla di chiusura della fabbrica. Emiliano, col ricorso al TAR sta facendo un assist al Governo che non può continuare a ricattare sindacati e territorio.
    Il ricorso al TAR potrebbe diventare quindi un assist clamoroso a chi non vede l’ora di poter passare sopra ai diritti dei lavoratori, vedi Job’s Act, e alla tutela della salute pubblica, utilizzando come motivazione il superamento della paralisi che si verrebbe a creare in caso di sospensiva. Per questi motivi chiediamo ufficialmente e lo faremo anche venerdì prossimo nel Consiglio regionale monotematico sull’ilva, al presidente della Puglia di ritirare il ricorso".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati