Domenica, 22 Aprile 2018

    Assessore Castiglia: “sulla vicenda Paisiello ruolo della Provincia decisivo” In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    Sullo stanziamento di 700.000,00€ da parte del MIUR per l’Istituto Musicale di Taranto “G.Paisiello” ha espresso la propria soddisfazione anche l’assessore ai trasporti Gaetano Castiglia, il quale rivendica il ruolo di primo piano avuto dalla Provincia di Taranto sull’intera vicenda (ed in contrasto con quanto invece rilasciato nella giornata di ieri dall’Onorevole Vico, il quale altresì ha sottolineato una diversa visione dei fatti).

    Queste le parole di Castiglia: “Esprimo grande soddisfazione per l’importante risultato raggiunto, in merito alla sopravvivenza e al futuro dell’Istituto di alta formazione musicale “Paisiello” di Taranto. C’è stato un lungo e appassionato lavoro sinergico tra vari soggetti istituzionali e parti sociali, in cui la Provincia si è distinta per operosità e tenacia. Lo stanziamento ministeriale di 700.000 euro – ha continuato l’assessore - è confortante, ma ciò che risulta più importante è l’avvio della statizzazione dell’Istituto nella prossima primavera. Con queste premesse la Provincia ha potuto scongiurare l’altrimenti inevitabile procedura di mobilità per i docenti, restituendo loro serenità e, di conseguenza, agli studenti e alle loro famiglie.

    Un traguardo importante che significa adeguata valorizzazione di un’eccellenza culturale del nostro territorio, frutto di una seria e appassionata azione di difesa del territorio che, anche in questa circostanza, la Provincia di Taranto ha saputo mettere in campo.

    L’auspicio ora – conclude Castiglia - è quello che non si perda tempo e che si giunga quanto prima alla conclusione di un percorso rivelatosi complesso e tortuoso, per rendere finalmente il Paisiello un istituto di Stato. Il nostro conservatorio!”

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati