Lunedì, 24 Settembre 2018

    Maria Francavilla: “Sostegno al Commercio!” In evidenza

    Maria Francavilla, candidata di Forza Italia al Senato nel Collegio uninominale di Taranto, interviene sulla politiche a sostegno del commercio.

    Secondo la candidata di Forza Italia al Senato nel collegio di Taranto «la vitalità del commercio è basilare per la nostra economia. Le saracinesche aperte sono un segnale di benessere e di futuro. Al contrario, quando le saracinesche si chiudono e per sempre, un pezzo della nostra vita muore e le città si impoveriscono».

    «Prendete, per esempio, il caso di una via di Taranto – denuncia Maria Francavilla – cara a tutti gli abitanti della nostra provincia, Via Principe Amedeo. Dove un tempo brillavano luci e si faceva economia, una landa desolata, vetrine rotte e saracinesche abbassate. Quasi il segno di questi vent’anni di malgoverno delle sinistre che non hanno saputo difendere il commercio dalle insidie della crisi ma anche dalle concorrenze sleali come quella dei commercianti cinesi che spesso hanno invaso senza regole e senza leggi il nostro territorio».

    La candidata di Forza Italia al Senato nel collegio di Taranto lancia un forte messaggio di speranza: «nonostante tutto il nostro commercio mostra una grande abnegazione e forza di volontà nel vincere le sfide. Spesso soli e senza sostegni reali hanno saputo diversificare progetti e iniziative andando ad intercettare i nuovi gusti e tendenze di un pubblico sempre più attento a spendere bene i propri soldi».

    «Oggi a livello legislativo bisogna sostenere il settore – ribadisce Maria Francavilla – puntando su due aspetti prioritari: un sistema fiscale meno oppressivo e più equo e la sicurezza delle nostre strade e piazze. Il centrodestra punta su questi elementi assolutamente identificativi del nostro programma. Meno burocrazia e più sostegni reali in un concetto diverso anche del modo di concepire il rapporto con le città».

    Su questo aspetto la candidata al Senato di Forza Italia invita poi a una riflessione: «oggi infatti il più bel centro commerciale resta il centro storico delle nostre città, piccole e grandi. In una visione finalmente innovata, in un contesto di arredi urbani di qualità, in una dinamica complessiva di momenti artistici e ludici, le botteghe piccole e grandi troverebbero più dignità e appeal facendo economia reale e, conseguentemente, creando occupazione stabile».

    «In questo senso – conclude Maria Francavilla – il mio impegno sarà sostenere in Senato tutte quelle misure idonee a facilitare la vita del commercio che resta prioritario in una visione finalmente non più monoculturale del nostro sviluppo».

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati