Venerdì, 16 Novembre 2018

    Sanità, si riuniscono i sindaci ma Emiliano è assente In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    In attesa di un confronto pieno sulla chiusura dei punti di primo intervento disposta dalla Regione Puglia, la “Conferenza dei sindaci ha dato unanime mandato al Presidente ed alla Rappresentanza di valutare ogni azione legale avverso la delibera regionale del 2016, istituente l'attuale organizzazione ospedaliera, che include una composizione delle piante organiche ritenuta ormai inaccettabile per le stesse peculiarità dell'area tarantina”.

    È questa la notizia che emerge inaspettata al termine dell’incontro svoltosi a palazzo di città tra i sindaci della provincia di Taranto. Evidentemente stanchi di aspettare risposte che non arrivano.

    Risposte che ieri avrebbe dovuto fornire il governatore se si fosse presentato all’incontro. Cosa che non è avvenuta con grande rammarico dei presenti che non hanno mancato di rimarcarlo: “Purtroppo, i sindaci ionici hanno registrato l'assenza ingiustificata del governatore Emiliano, che conserva anche specifica delega alla Sanità, e ne hanno stigmatizzato la mancanza di rispetto nei confronti del territorio in un momento di forti tensioni provenienti dai cittadini”. 

    Erano presenti invece alcuni consiglieri regionali e i membri di componenti tecniche della Asl, dei quali non si è mancato di raccogliere e verbalizzare i contributi. Tuttavia, si legge in una nota, “la Conferenza ha preferito, all'unanimità, aggiornare la seduta ad un nuova prossima data, poiché si ritiene ormai imprescindibile il confronto con il massimo livello politico regionale”. Insomma, senza Emiliano è inutile discutere visto che i problemi sono noti a chi sta in trincea ogni giorni.

    È però significativo il fatto che questa attesa non sarà si consumerà nell’immobilismo. L’incarico conferito ai legali potrebbe essere un tentativo di mettere pressione al presidente, ma anche la sola via percorribile per far valere le proprie ragioni se da Bari si dovesse andare al muro contro muro. Sarà interessante capire su quali basi verrà fondato un eventuale ricorso e come deciderà di rispondere Emiliano rispetto a questa sollecitazione. Accetterà infine il confronto?

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati