Lunedì, 10 Dicembre 2018

    Patrimonio comunale, Cannone: “Melucci metta ordine” In evidenza

    La pazienza sembra essere finita. Il vice presidente del Consiglio comunale, Antonino Cannone, ora vuole risposte chiare e in tempi brevi. I temi? Molti, a dire il vero. È lo stesso consigliere di minoranza ad elencare i punti su cui ha personalmente chiesto chiarimenti in commissione Garanzia e Controllo al dirigente al Patrimonio Marta Basile, senza ricevere le risposte che attendeva.

    “Ho chiesto – scrive in una nota Cannone - di avere notizie del perché dopo svariati mesi di abbandono,  incuria e vandalizzazione da parte di ignoti, non si assegna il centro sportivo "Magna Grecia; ho chiesto il motivo per il quale il Gambero è murato e lasciato marcire anch'esso nell'abbandono; ho chiesto quale indirizzo e utilizzazione l' amministrazione intende dare alla ex piscina della villa Peripato,  ristrutturata, recintata e ancora lì abbandonata; ancora ho richiesto notizie su un immobile, per il quale l'amministrazione ha beneficiato di finanziamenti regionali per un "Centro aggregazione anziani" che ha permesso di costruire un immobile  a Lama, che, incredibilmente, non può essere utilizzato in quanto inagibile”.

    Ma le domande, quando si tocca questo tema, sorgono spontanee a tanti. E così – racconta ancora Cannone – “un consigliere, durante la stessa seduta di commissione, chiedeva quale fosse la determinazione dell'amministrazione sulla scuola "Deledda" ubicata al rione Tamburi dopo aver speso 2 milioni e mezzo di euro per ristrutturarla e sulla quale abbiamo assistito nei mesi scorsi ad un rimpallo delle responsabilità fra gli assessorati del Patrimonio e Servizi Sociali”.

    Come detto, le risposte non sono arrivate. Cannone non incolpa la dottoressa Basile, la quale, “essendo arrivata da poche settimane, ha preso tempo per dare risposte perché vorrebbe appurare se tali situazioni rientrano nelle sue competenze e responsabilità o sono competenze di altre direzioni”. Piuttosto annuncia di aver chiesto il rinvio dei punti alla prossima seduta. Ma avverte: “Sarà “l'ultima volta, dopodiché, eventualmente costretto, prenderò decisioni, che mai in tanti anni di politica, mi hanno visto partecipe”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati