Giovedì, 15 Novembre 2018

    Ponte girevole, Bitetti: “Troppa incertezza, bisogna agire”

    “Da molti, troppi mesi, l’incertezza regna sovrana. E Taranto non può proprio permetterselo”. I gruppi consiliari “Taranto Bene comune” e “Taranto futuro prossimo” chiedono con decisione che vengano effettuati i lavoro di riqualificazione, già ampiamente programmati, del ponte girevole.

    “Il ponte girevole di Taranto – scrivono i consiglieri Piero Bitetti, Mimmo Cotugno e Vittorio Mele - è sicuramente tra quelle opere che sono finite sotto la lente di ingrandimento degli ingegneri: più volte, com’è noto, ne sono state rilevate le criticità e più volte, anche questo è fatto noto, sono state avanzate ipotesi di intervento e di messa in sicurezza. Ora è arrivato il momento di agire. Chiediamo pertanto al vicepremier Di Maio, titolare del dicastero dello Sviluppo Economico, di adoperarsi affinché si metta mano al progetto di riqualificazione”.

    “I fondi ci sono – proseguono i tre consiglieri -, se solo pensiamo alla dotazione finanziaria di cui dispone, almeno sulla carta, il Contratto di Sviluppo per Taranto. Anche per questa ragione non dovrebbe essere complicato finanziare un progetto di manutenzione straordinaria del ponte girevole che, peraltro, è di proprietà del ministero delle Infrastrutture ma gestito dalla Marina Militare”.

    Su questo come su altri interventi riguardanti la città bimare e la sua provincia, sarebbe inoltre auspicabile che proprio il ministro Luigi Di Maio avviasse un percorso di confronto con gli enti locali, a partire dal Comune di Taranto.

    “Al vicepresidente del Consiglio dei ministri chiediamo – concludono i componenti dei due gruppi consiliari -, sempre per parlare il linguaggio della concretezza, di convocare al più presto una riunione per fare il punto sul Contratto di Sviluppo dell’area ionica”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati