Giovedì, 13 Dicembre 2018

    Comune: passa la variazione di bilancio, la minoranza abbandona l’aula

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    Il Consiglio comunale odierno convocato per approvare la variazione al bilancio previsionale del Comune di Taranto certifica che i numeri, per il sindaco Melucci, sono risicati, ma sufficienti ad andare avanti.

    La votazione, dopo un vivace scambio di battute tra maggioranza ed opposizione sul tema degli asili nido comunali, si è conclusa con 17 voti favorevoli e zero contrari, in quanto l’opposizione ha preferito abbandonare l’aula. Un solo astenuto, ovvero il consigliere comunale Cosimo Ciraci.

    L’opposizione ha abbandonato l’aula in segno di protesta in quanto la seduta odierna è iniziata senza alcun riferimento alla recente crisi politica che ha attraversato la maggioranza. Ma anche per verificare quali consiglieri intendano fornire, d’ora in avanti, il proprio supporto all’esecutivo Mellucci. Il sindaco, dal proprio canto, ha attaccato la minoranza, rea di non portare avanti alcuna proposta concreta in favore della cittadinanza.

    Duro lo scontro primo del voto tra il rappresentante del Movimento 5 Stelle, Francesco Nevoli, e la maggioranza. Il portavoce pentastellato ha accusato la maggioranza di essere vittima di un ‘ricatto occupazionale’; frase questa che ha scatenato le ire dei consiglieri Blé (Partito Democratico) e Zaccheo (Partito Socialista Italiano) che minacciano di trascinare Nevoli in tribunale.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati