Mercoledì, 23 Gennaio 2019

    Perrini denuncia: "Non ci sono psicologi negli ospedali" In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    A Taranto si vive una situazione di sottodimensionamento del personale specializzato in assistenza psicologica. É questa la denuncia del consigliere regionale di minoranza Renato Perrini.

    "Gli psicologi - afferma l'esponente crispianese di Direzione Italia - sono costretti a operare in un contesto di particolare difficoltà in quanto devono dividersi tra i vari presidi ospedalieri della provincia per far fronte al fabbisogno di prestazioni da parte dell’utenza che si fa ogni giorno sempre più incessante, non solo per le patologie congenite, ma anche per quelle derivanti da particolari situazioni fisiche, si pensi ai pazienti oncologici per le varie patologie (polmone, utero, colon, mammella) che hanno bisogno di percorsi di psicoterapia di gruppo che coinvolgano anche i familiari per lenire il disagio emotivo legato alla malattia".

    Il consigliere Perrino annuncia di aver presentato un’interrogazione al presidente della Regione Puglia che è anche assessore alla Sanità. Vuole "capire se è intanto informato della gravissima situazione che si è venuta a creare negli ospedali tarantini, ma soprattutto come e se intende porre un rimedio per implementare la pianta organica per meglio rispondere ai bisogni dei cittadini della provincia ionica

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati