Martedì, 25 Giugno 2019

    Piccoli Comuni, in manovra un contributo per le opere pubbliche

    Un contributo per co-finanziare fino al 50% del costo dei lavori pubblici sostenuti dai piccoli Comuni di tutta Italia. Nella legge di bilancio, approvata ieri anche dall'altro ramo del Parlamento (la Camera), vi è l’istituzione di un fondo da 400 milioni che, nelle intenzioni, dovrebbe sostenere i borghi più piccoli di tutte le province del nostro Paese.

    Per la provincia di Taranto, secondo quanto affermato dai parlamentari del Movimento 5 Stelle Mario Turco, Rosalba De Giorgi, Alessandra Ermellino, Gianpaolo Cassese, dal consigliere regionale Marco Galante e dal consigliere comunale Francesco Nevoli, ci sarebbero 1,8 milioni di euro che potrebbero arrivare sotto forma di contributo al finanziamento di alcuni specifici interventi pubblici.
    Il calcolo è stato fatto sulla base degli scaglioni individuati dalla manovra. I contributi, infatti, variano a seconda del numero di abitanti di ciascun Comune: 40 mila euro per i comuni fino a 2 mila abitanti; 50 mila euro per quelli fino a 5 mila abitanti; 70 mila euro per i comuni fino a 10 mila abitanti; 100 mila euro per quelli fino a 20 mila abitanti.
    "Nella provincia di Taranto - secondo i portavoce pentastellati - , a beneficiare di tali contributi saranno i seguenti comuni:

    Roccaforzata (sotto i 2 mila abitanti);

    Torricella, Montemesola, Faggiano e Monteparano (sotto i 5 mila abitanti);

    San Marzano, Leporano, Palagianello, Carosino, Avetrana, Monteiasi, Maruggio e Fragagnano (sotto i 10 mila abitanti);

    Castellaneta, Palagiano, Sava, Mottola, Laterza, San Giorgio Jonico, Statte, Crispiano, Pulsano e Lizzano (sotto i 20 mila abitanti)”.

    Sempre secondo i parlamentari e i consiglieri 5 Stelle, "il contributo concorrerà con le altre risorse programmate dalle amministrazioni locali a dare impulso all’occupazione e alla crescita economica diffusa".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati