Mercoledì, 19 Febbraio 2020

    Trasporto onocologico: un uomo si incatena in consiglio regionale

    Stupisce il gesto di un papà di una ragazza malata di cancro che questo pomeriggio, martedì 22 luglio, si è presentato incatenato ai consiglieri della Regione Puglia, riunitisi per una seduta.

     

    L'uomo, Angelo Gianfrate, è giunto in aula avvolto da una lunga catena ed ha interrotto la riunione consiliare per chiedere il ripristino del servizio di trasporto dei malati oncologici della provincia di Taranto. Una richiesta indirizzata al nuovo assessore alla sanità, Donato Pentassuglia, dal quale ora si attendono risposte concrete ed immediate, dopo che dallo scorso gennaio il servizio è stato sospeso per oltre mille pazienti.

    «I malati non possono più curarsi. È una vergogna, - tuona il papà- ai pazienti stanno spegnendo anche l'ultima fiammella che resta».  

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati