Giovedì, 16 Luglio 2020

    Cannone: “Troppe liti in maggioranza, per cosa sarà ricordato Melucci?”

    Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia e vicepresidente del Consiglio comunale di Taranto, Tony Cannone, fa un bilancio dell’operato del sindaco Melucci sottolineando diversi avvenimenti negativi, anche recenti: “Dalla sua elezione a sindaco, Melucci, invece di dedicarsi all'amministrazione  della città, promuovendo azioni che ne migliorassero l'ambiente, le condizioni socio-culturali, economiche e di vivibilità, è stato impegnato in tutt'altro.

    Ha dovuto reggere gli scontri di una maggioranza variegata, litigiosa, che spesso lo ha posto in gravi difficoltà numeriche in consiglio comunale e a cui, spesso, ha dovuto cedere, mettendo da parte i suoi fiduciari come il vicesindaco, qualche assessore e amministratori di partecipate. Il tutto per non andare a casa o financo, prendere la decisione di dimettersi. Molteplici i cambi di schieramento e di casacca in giunta, che lo hanno messo in crisi ed a cui ha rintuzzato, anche, con l'utilizzo di stampelle colte al volo. È di questi giorni l'ennesima maretta in seno al Pd,  in seguito alle dimissioni da capogruppo del consigliere Albani, eletto in una lista civica, transitato poi nel Pd ed ora di nuovo fuoriuscito, pur però, mantenendo la presidenza della commissione Attività  Produttive che il Pd reclama con forza per il suo schieramento”.

    Critiche sono riservate anche alle dichiarazioni rilasciate dall’assessore Cinquepalmi alla trasmissione televisiva ‘PresaDiretta’ in onda su Rai3: “Non meno importante è stato l'inopportuno intervento dell' assessore Cinquepalmi, tirando ancora nelle polemiche l' amministrazione, sulle presunte avvenute bonifiche ai plessi scolastici del rione Tamburi, che nel vano tentativo di distogliere l'attenzione dai gravi problemi  d'inquinamento degli stessi, chiusi dal mese di marzo, ha dichiarato a tv nazionali che tutto era rientrato nella norma  con la messa in sicurezza delle collinette ex Ilva e con la copertura, con materiale idoneo, dei tetti delle aule, dimenticando che le bonifiche, dirette dalla dottoressa Corbelli, non sono mai avvenute e che manca la caratterizzazione  e la valutazione del rischio sanitario – aggiunge il consigliere comunale -, come previsto  dal testo unico ambientale all'art. 152/2006, tali da scongiurare tutti i rischi per scolari, docenti e dipendenti”.

    Cannone conclude la sua nota ponendosi alcune domande: “In conclusione, a parte le operazioni di distrazione di massa, come la falsa partenza della raccolta differenziata porta a porta, dell'Ocean Race, dell'acquisto di nuovi bus o la creazione della nuova holding Kyma, altro inutile carrozzone, per cosa ricorderemo questi anni di amministrazione Melucci? Per il suo operato, o solo per gli sprechi di denaro pubblico, per le liti in maggioranza o per l'avviamento e/o il completamento di progetti di altre e precedenti amministrazioni?”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati