Lotta all’abusivismo, Confcommercio: «buono l’inizio, continuiamo così»

Lunedì, 28 Agosto 2017 11:18
Foto di repertorio Foto di repertorio

Agosto nel segno della legalità. Gli ultimi interventi congiunti di controllo delle forze dell’ordine – sul Lungomare, in Città Vecchia e in alcune zone commerciali del capoluogo- finalizzati al contrasto all’esercizio abusivo del commercio hanno lanciato un primo importante segnale.

Nei giorni scorsi sono state condotte diverse operazioni di controllo nei confronti di attività commerciali e di somministrazione e vendita di alimenti, con conseguente sequestro di merci ed in alcuni casi chiusura dell’attività.
«Non è la risposta definitiva alla piaga dell’abusivismo commerciale, - fa sapere Confcommercio- ma è un messaggio chiaro che la Prefettura - con l’intervento congiunto delle Forse dell’ordine- e l’Amministrazione comunale – con l’Ordinanza sindacale e gli interventi della Polizia urbana- intendono far arrivare a chi intende continuare ad operare nell’illegalità. Un messaggio di cambiamento che nasce dalla consapevolezza che la lotta all’abusivismo commerciale è una strada obbligata per il ripristino della legalità e della sicurezza del territorio, oltreché una forma di tutela delle imprese in regola».
A detta di Confcommercio, «non sarà una vittoria facile e duratura, l’abusivismo commerciale ha radici profonde non solo nella cultura di chi lo esercita e purtroppo del consumatore, ma soprattutto in quel sottobosco imprenditoriale che lo alimenta e che sviluppa una economia parallela a sei zeri, difficile da sconfiggere».
È pur vero però, aggiunge, «che attraverso un serio piano di lotta si può contenere il fenomeno e che vi sono dei percorsi da mettere in atto per tenerlo ai margini delle aree urbane del commercio, dei centri storici e delle aree di pregio paesaggistico. D’altra parte – argomenta l'associazione- non è pensabile che un blitz, seppure condotto con grande dispiego di forze, possa scoraggiare chi giorno dopo giorno vive ai margini della legalità; un carico di merce sequestrata rappresenta un danno, ma non basta per far desistere chi non ha nulla da perdere».
A detta di Confcommercio, «occorre agire con continuità e sistematicità. La prassi degli interventi spot che, tante volte nel passato ha caratterizzato l’azione della precedente Amministrazione, ha ampiamente dimostrato che non servono a nulla».
Nei giorni scorsi i vertici di Confcommercio hanno avuto modo di incontrare i rappresentanti della nuova Amministrazione e da un primo confronto «è emersa una forte volontà comune di dare centralità e priorità alla lotta all’abusivismo attraverso una azione costante e ripetuta. - fa sapere l'associazione- L’auspicio è che si voglia concretamente pianificare -con il coordinamento della Prefettura di Taranto, come peraltro già emerso nell’ultimo Tavolo della Sicurezza- una strategia di lotta al fenomeno condotta con metodo e nel tempo».

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Ultime notizie

  • Settembre 21, 2017 Attualità Comunicato stampa

    Zes, tavolo di lavoro in Regione Puglia

     E' stato istituito stamattina presso l'Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia il tavolo di lavoro presieduto dall'assessore Michele Mazzarano, per l'avvio della procedura per presentare le candidature della Puglia al Governo al fine di…
  • Settembre 21, 2017 Primo Piano Redazione

    Centro della cultura per l'infanzia: al via la nuova programmazione

    Riaprono le porte al Centro della Cultura per l’Infanzia e ripartono le attività.

Seguici su

Go to top