Giovedì, 23 Novembre 2017

    Largo alle idee, sbarca a Taranto il TEDx In evidenza

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    Dopo Bari e Lecce, arriva anche a Taranto, il prossimo 15 settembre, TEDx. “Sulle nuvole viaggiano le idee” è il tema scelto per la prima edizione nel capoluogo ionico.

    L'evento è reso possibile grazie alla determinazione di un gruppo di universitari locali, costituiti in associazione. Importante anche il supporto di Programma Sviluppo e del programma di accelerazione StartTA del Progetto Taras, oltre al patrocinio di Comune e Provincia di Taranto, Università degli studi di Bari e Puglia Promozione. TEDx è un programma di eventi locali promosso da Technology, Entertainment and Design (TED), organizzazione internazionale no-profit nata nel 1984 con l’intento di favorire innovazione e cambiamento mediante la diffusione planetaria di idee meritevoli. Un vero e proprio cantiere diffuso, aperto sul futuro, che porta pensatori, scienziati, imprenditori e artisti a confrontarsi in più di 130 Paesi e 1200 città del mondo.

    L'evento a Taranto
    Il prossimo 15 settembre, anche il capoluogo ionico ospiterà il prestigioso ciclo di conferenze internazionali che ha già toccato oltre venti campanili in Italia.
    «Taranto è una città martoriata ma ricca di storia, con un potenziale immenso. - spiega Vittorio Dell'Anno presidente di TarasFormation APS, promotrice dell’evento- Non possiamo permettere che l'industria monopolizzi le nostre vite». L'Ilva, a suo dire, «è una realtà, possiamo lasciare che esista, chiedendo che si riduca l'impatto ambientale e sanitario, ma intanto reinventiamo la città».
    Simbolico dunque, il luogo scelto per lo svolgimento della manifestazione: il quartiere Tamburi. «Lo scopo è quello diffondere idee, ispirare la gente per la realizzazione di nuovi progetti che possano regalare alla città una nuova visione, una nuova prospettiva di sviluppo. Vogliamo trasmettere energia positiva».
    Sarà quindi importante il contributo e le testimonianze di chi ha avuto il coraggio di reinventarsi e ha trasformato il proprio sogno in realtà.
    Suggestivo anche il tema scelto per l'occasione: le nuvole. Un'immagine scelta per tre diverse ragioni e che rappresentano anche i tre diversi temi che saranno affrontati nel corso della giornata. «Nuvole come elemento naturale. Vogliamo affrontare con una chiave di lettura diversa, positiva e propositiva la questione ambientale che affligge Taranto. - spiega Cesare de Virgilio Suglia, direttore artistico- Nuvole anche come cambiamento costante in senso tecnologico e scientifico. Crediamo che la ricerca e l'innovazione, siano il motore fondamentale per lo sviluppo di una comunità. Infine nuvole come elemento di passaggio, attraverso confini nazionali, barriere fisiche o culturali. Uno dei tre temi è infatti quello dell'immigrazione, ormai al centro del dibattito politico. Parleremo di storie e persone e non solo di numeri».

    Gli ospiti
    Sul palco del teatro TaTÀ, a partire dalle ore 17 e per 4 ore, si susseguiranno dodici interventi. Nutrito e di assoluto spessore il parterre degli speaker attesi a Taranto: Davide Agnolazza – protagonista dell’attivismo digitale che attraverso radio pirata ha raccontato il postmoderno, dai disordini di Gezi Park a Instabul nel 2013 alla crisi dei migranti nel 2016 sul confine greco-macedone – e Maurizio Pallante – divulgatore scientifico e fondatore del CURE (Comitato per l’Uso Razionale dell’Energia) e del Movimento per la Decrescita Felice. Attesi sul palco di TEDxTaranto anche Stefano Schirato (fotografo freelance attento alle tematiche sociali e politiche di respiro internazionale), Giorgio Griziotti (ingegnere informatico, con una lunga esperienza nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, oggi è un ricercatore indipendente sulle mediazioni tecnologiche contemporanee del capitalismo biocognitivo), Elisabetta Bissaldi (astrofisica, già collaboratrice per la Nasa), Fabio Cerino (ingegnere tarantino, ricercatore nel campo dell’idrogeno e delle energie alternative, coordinatore di un’attività di ricerca per l’uso dell’idrometano nel settore industriale) e Arti Ahluwalia (ricercatrice dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR, tra i riferimenti mondiali nel campo dei metodi di ricerca innovativi, alternativi alle cavie animali). Presenti anche, Agostino Sibillo, ingegnere informatico italo americano, ritenuto da numerose università il padre fondatore del nuovo Cloud Computing System; il musicista Marco Schnabl. Ed ancora, il campione mondiale di deltaplano, nonché ingegnere e pilota, Christian Ceich; il tarantino Fabio D'Aniello, ingegnere che, da sempre affascinato dall'interazione tra tecnologia ed essere umano, crea a Taranto una realtà che si occupa di meccatronica. Infine Paolo Troilo, Creative Director. Nell’Aprile 2005, parallelamente a quella di pubblicitario, inizia a dipingere. Grazie a una distrazione (dimentica di comprare i pennelli) comincia a dipingere con le dita, questa sua tecnica unita ai potenti risultati figurativi lo rendono unico al mondo.

    A presentare l'evento Giulia Innocenzi, giornalista e conduttrice Tv. Ospite d'eccezione di questa prima edizione del TEDxTaranto, Erica Mou, che chiuderà la giornata con la sua performance.

    L'evento è aperto a cento spettatori che possono acquistare online il proprio ticket d’ingresso al costo di 25 euro, attraverso il circuito Eventbrite. Il 15% del ricavato totale della vendita dei biglietti per la prima edizione di TEDxTaranto sarà destinato all'iniziativa "Ie Jesche Pacce Pe Te" , l'iniziativa benefica ideata dagli “Amici del Mini Bar” nel cuore del quartiere Tamburi con il sostegno dell’associazione onlus “Arcobaleno nel cuore".

    Tutte le informazioni sul TEDxTaranto sono presenti sul sito www.tedxtaranto.it

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati