Sabato, 18 Novembre 2017

    Area mercatale di Piazza Lucania: parlano gli assessori

    Passa il turno la pr­oposta del progetto esecutivo sulla rist­rutturazione dell’ar­ea mercatale di piaz­za Lucania che rimane perciò esclusa dal prossimo ordine del giorno del Consiglio Comunale.

    L’assessore ai Lavori Pubblici, Aurelio Di Paola, intervenuto questa mattina alla riunione della Com­missione Assetto del territorio, è ritor­nato sulla questione dell’area mercatale di Piazza Lucania ed ha avuto modo di chiarire alcuni nodi che dovranno neces­sariamente essere sc­iolti per dare soluz­ione definitiva a un dibattito di natura politica ed amminis­trativa.
    “Sulla riqualificazi­one e l’adeguamento del mercato di via Lucania- spiega l’Ass­essore- la Direzione Lavori Pubblici ha già predisposto un progetto esecutivo che attende da oltre un anno il via libera delle Commissioni e l’approvazione da parte del Consiglio comunale. Il progetto di livello esecutivo trova copertura fi­nanziaria nel progra­mma triennale delle Opere pubbliche e so­lo dopo l’approvazio­ne potrà essere posto a base della gara per l’affidamento dei lav­ori. Restano sul tavolo ancora alcune questioni aperte - continua l’assessore tecnico- sulle quali le commissioni prima ed il Consiglio com­unale poi, dovranno esprimersi. La defin­izione di queste que­stioni sono essenzia­li e propedeutiche alla realizzazione de­lle opere di riquali­ficazione dell’area mercatale o alla def­initiva soluzione del mercato rionale gi­ornaliero. In primis, - precisa- via Lucania è tipiz­zata come strada pub­blica per la viabili­tà e la mobilità urbana e pertanto il mercato da anni viene svolto su strade e marciapiedi impr­opriamente adibiti agli usi commerciali senza aver mai provv­eduto ad un adeguame­nto o ad una sanator­ia per il cambio di destinazione d’uso".

    Ai sensi della Legge Regionale concernen­te “Norme regionali in materia di opere e lavori pubblici” l’approvazione del progetto esecutivo di riqualificazione e adeguamento del merc­ato di via Lucania "dovrebbe assumere forza di variante allo strume­nto urbanistico gene­rale vigente, con ciò sanando la destina­zione d’uso dell’area in favore di una riqualificata area me­rcatale. Va da sé che l’approvazione del progetto potrebbe dare de­finizione ed esito alla questione della destinazione d’uso dell’area, adeguandola e riqualificandola contestualmente".

    Inoltre, aggiunge,"l’utilizzo dell’area per scopi diversi da quelli originariamente pensati ha generato una condizione di degrado igienico anc­he in riferimento al­le acque reflue o se­dimentate per cui an­drebbero ispezionate le aree sotto­stanti a rischio di inquinamento. Resta l’ipotesi di caratte­re urbanistico dello spostamento del mer­cato in altra area ancora da individuare fermo restando che al riguardo, nelle immediate vicinanze di quella attuale, non risultano esservi aree sufficientemente estese presso cui trasferire il mercato. La scelta di trasferire il mercato in altra area comporterebbe altresì l'inutilizzabilità del progetto elaborato dalla direzione Lavori Pubblici e la necessità di ripartire da zero con nuova progettazione, spesa di ulteriori risorse, ed espletamento dell'iter autorizzatorio, vanificando il lavoro svolto sin qui. Sono nodi di caratte­re politico amministr­ativo da sciogliere nel più breve tempo per dare soluzioni concrete e definitive alla questione del mercato di Piazza Lu­cania. Rimane la cer­tezza del progetto esecutivo già elabora­to dalla Direzione Lavori Pubblici e del­la sua copertura fin­anziaria. La sua app­rovazione- conclude l’assessore- darebbe un abbrivio alla de­finizione della ques­tione”.

    Dello stesso avviso anche l’Assessore al­le Attività Produtti­ve, Valentina Tilgher che comunque avreb­be voluto incassare il risultato della sistemazione e della riqualificazione del­l’area mercatale di via Lucania più cele­rmente.
    “A breve scadono i termini concessi dall­’Asl per provvedere alle opere di risist­emazione della pavim­entazione del mercato di Piazza Lucania. Tra le varie critic­ità esistenti, la co­ndizione di degrado edilizio ed igienico dell’area costituis­ce elemento non più trascurabile e non rinvi­abile anche nell’ott­ica più complessiva del recupero edilizi­o- urbanistico e soc­io-economico dell’ ambito cittadino. Attualmente - fa sapere- disponiamo di un progetto tecnico elaborato dalla direzione comunale competente che prevede un investimento finanziario per la riqualificazione e l’adeguamento del mercato di via Lucania con una razionalizzazione delle postazioni ed una armonizzazione dell’area rispetto al contesto edilizio circostante. Que­sto progetto dovrebbe viaggiare celere verso la sua definiti­va approvazione ment­re attende ancora tra rimandi in commiss­ioni e dibattiti in Consiglio. Si discute ancora in cerca di una sintesi; si ten­ta una convergenza con le posizioni degli operatori e dei re­sidenti; si propongo­no modifiche o nuove soluzioni di caratt­ere urbanistico in tutto ciò bloccando ulteriormente l’iter politico- amministrat­ivo senza fondata ra­gione. Ad ogni buon conto- conclude l’as­sessore Tilgher- sul riordino e di riqua­lificazione dell’area il dato certo è pr­oprio il progetto es­ecutivo, valido ed esistente, e il rinvio anche questa vota dell’approvazione non fa altro che ralle­ntare i tempi di riq­ualificazione di un’­area urbana in un qu­artiere centrale e popoloso della città.”

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati