Sabato, 18 Novembre 2017

    La masseria Solito candidata a “biblioteca di comunità” In evidenza

    By Marco RUFFO Novembre 12, 2017 1525
    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    Il Comune di Taranto vuole che la masseria Solito torni a vivere, trasformandosi in un polo culturale destinato ad ospitare le opere dei tarantini illustri.

    Potrebbe avere quindi un lieto fine la tormentata odissea di questo immobile storico che alcuni anni fa sembrava essere destinato all’abbattimento. Tutto dipenderà dall’approvazione del finanziamento regionale richiesto dall’amministrazione Melucci.

    La masseria Solito è stata infatti candidata nell’ambito del progetto “Community Library, Biblioteca di Comunità: essenza del territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza SMART IN PUGLIA”.

    Il fondo permette ad enti locali, istituzioni scolastiche ed universitarie, proprietari di istituti e luoghi di cultura, di candidare interventi di importo pari o inferiore a 2.000.000 di euro”.

    I costi coperti dal finanziamento comprendono: lavori edili ed impiantistici, attrezzature ed allestimenti finalizzati all’abbellimento degli spazi funzionali e ad incrementare la fruizione e l’accessibilità del bene, nonché spese per l’acquisto di libri.

    Sarà l’associazione culturale “Cesare Giulio Viola”  a coadiuvare l’amministrazione comunale di Taranto nelle decisioni relative all’individuazione e alla conservazione delle opere dei tarantini Illustri che verranno conservare nella masseria Solito.

    Inoltre, l’associazione – con la quale Palazzo di città ha già stipulato un accordo quadro - dovrà affiancare il Comune nelle fasi della ristrutturazione della masseria per poi fare spazio ad un altro soggetto cui spetterà la gestione operativa della masseria.

    È bene ricordare che per salvare questo edificio dall’oblio, nel 2010, si erano mobilitati diversi cittadini, intellettuali e comitati. La masseria fu salvata spostando le volumetrie edificabili in un’altra zona della città, ma non per questo è stata sottratta all’incuria. Chissà che domani anche questo stato di cose non possa cambiare.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati