Lunedì, 10 Dicembre 2018

    Regione, Liviano annuncia: “500.000 euro per la filera formativa del mare” In evidenza

    Cinquecentomila euro per accelerare il processo di elaborazione del piano strategico “Taranto Futuro Prossimo”, sostenere il processo di costituzione del “Polo Formativo di eccellenza per la Blue Economy , la nautica e la marineria a Taranto” nonché l’avvio del programma di primi interventi da realizzare sul territorio di Taranto.

    È quanto previsto dall’articolo 24 della legge di bilancio della Regione Puglia la cui adozione è frutto del lavoro del consigliere tarantino Gianni Liviano

    A quell’articolo oggi si aggiunge un ulteriore emendamento che prevede lo stanziamento di 500.000 euro a favore dei conservatori di musica e degli istituti musicali pareggiati, nonché di 300.000 euro per effettuare la cartografia e la mappatura storico e logistica degli ipogei presenti nel territorio pugliese.

    Ad annunciarlo è lo stesso Liviano che così commenta il lavoro compiuto sino a tarda notte: “Con l’articolo che punta a sostenere la filiera formativa della nautica di eccellenza vogliamo far sì che Taranto da città sul mare diventi una città di mare. Questo stanziamento, se confermato dal voto finale dell’aula, permetterà di individuare il contenitore destinato ad accogliere la filiera formativa, e a realizzare gli eventuali interventi di ristrutturazione dell’immobile, all’interno del quale sistemare i numerosi laboratori (Open Space, laboratorio di simulazione navale, laboratorio planetario, laboratorio monitoraggio marino, laboratorio impianto pilota di biologia marina, laboratorio di educazione marinara, di far lab, di tappezzeria nautica), per la realizzazione dei quali un’unica rete di soggetti locali, con capofila la scuola Archimede, ha ottenuto un finanziamento di 750mila euro”.

    Importante anche lo stanziamento previsto per gli ipogei di cui Taranto è ricca. Si tratta, aggiung ancora Liviano, di “un immenso patrimonio, storico e culturale che costituisce un unicum da conoscere, valorizzare e salvaguardare”.

    Infine, ma non meno importante, l’emendamento che prevede di impegnare 600mila euro (200mila euro per ogni anno del triennio 2018/2020) per sostenere i conservatori musicali e agli istituti musicali pareggiati. “Un emendamento che, per quanto mi riguarda, ho sottoscritto avendo ben presente la situazione in cui attualmente versa l’istituto musicale Paisiello in attesa della tanto sospirata statalizzazione, che però sembra in dirittura d’arrivo, e alle prese con l’incubo della mobilità per il personale docente”, commenta il consigliere regionale ionico.

    Tali emendamenti adesso dovranno passare il vaglio del Consiglio regionale che si riunirà i prossimi 21 e 22 dicembre per l'approvazione definitiva del bilancio previsionale 2018 e del pluriennale 2018/2020.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati