Lunedì, 24 Settembre 2018

    Call center: lavorare per meno di 100 euro al mese. Denuncia della Slc Cgil In evidenza

    92 euro per un intero mese di lavoro. È quanto si sono viste corrispondere alcune lavoratrici assunte da un call center ionico. La “denuncia” della Slc Cgil di Taranto ha portato allo scoperto una situazione drammatica.

    Tutto, ha spigato Andrea Lumino, segretario provinciale della Slc, è partito da “un annuncio sul sito Subito.it parla in cui si offrivano ben 12mila euro all’anno”. Ma la realtà si sarebbe dimostrata ben lontana dalle aspettative e così, dopo un periodo di lavoro iniziato a metà ottobre e terminato a dicembre, le lavoratrici che avevano risposto favorevolmente a quell’annuncio hanno scelto di licenziarsi.

    “Alle loro rimostranze – riferisce il sindacato -, l'azienda ha risposto che se per 5 minuti si lascia il posto per andare in bagno si perde una intera ora di lavoro. Anche per un ritardo di tre minuti l’azienda non riconosceva alle lavoratrici la retribuzione oraria”.

    “Abbiamo già interessato i nostri legali che hanno valutato la possibilità di collegare questa situazione alla legge contro il caporalato”, ha aggunto Lumino che subito dopo la conferenza stampa ha preparato un esposto-denuncia delle lavoratrici e del sindacato da inviare alla procura della Repubblica, ma anche al sindaco e al prefetto.

    Per Slc Cgil Taranto si tratta di un tema da sottoporre a tutto il mondo politico ed istituzionale: “Quello dei call center è un settore “malato”: leggi sfavorevoli, aziende che andrebbero controllate addirittura dall'antimafia e dove i grandi committenti pensano solo al massimo risparmio disinteressandosi dell’ovvio e conseguente sfruttamento di chi lavora che è l'anello più debole della catena. Queste donne sono state trattate allo stesso modo in cui sono state trattate le lavoratrici nei campi e quindi, come prima cosa, lotteremo perché la legge che punisce i caporali possa finalmente essere estesa anche al settore dei call center”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati