Giovedì, 24 Maggio 2018

    Malumori in Forza Italia, ma Di Fonzo replica: “Non esiste accordo formale con AT6” In evidenza

    Dopo la conferenza di sabato scorso in cui il coordinatore regionale di Forza Italia, Luigi Vitali, ha mostrato cenni di intesa con il leader di AT6, Giancarlo Cito, in vista delle elezioni politiche del 4 marzo prossimo, sono affiorati i primi malumori.

    Malumori legati ad una eventuale candidatura quale di Antonella Cito, figlia del leader di Lega d’azione meridionale, nel collegio uninominale 10, ovvero quello che comprende Taranto, Statte, Faggiano, Leporano, Pulsano e Lizzano.

    Il nome di Antonella Cito – quale esponente dell’intera coalizone - circolava da due settimana sulle stampa senza che fossero arrivate smentite ufficiali. Almeno sino a ieri, quando il coordinatore provinciale di Forza Italia, Michele Di Fonzo, ha bollato la notizia come mero “rumor”: “In ordine ad una serie di articoli ed ipotesi, apparsi sulla stampa, in questi ultimi giorni, che palesavano la candidatura certa, nel collegio di Taranto, da parte di un esponente del movimento politico AT6, questa segreteria fa presente, che al momento, non esiste alcun accordo formale con AT6, né mai tale intesa risulta ratificata dallo stesso coordinamento regionale e nazionale”.

    A rendere necessaria la precisazione è stata una nota perentoria di Nino Castiglia, consigliere provinciale con delega ai Trasporti, che – sempre ieri – aveva fatto sapere: “Se andrà in porto la candidatura il mio disimpegno sarà inevitabile”.

    E così Di Fonzo ha dovuto provare a fare il pompiere. Ma la sua nota stampa non avrà certo fatto piacere ai fedelissimi dell’ex sindaco Giancarlo Cito. I quali, a dire il vero, sebbene rassicurati da Vitali circa un accordo politico-elettorale con il resto della coalizione di centro-destra in vista delle elezioni, temono in una sorpresa dell’ultim’ora. Di Fonzo infatti nella sua nota aggiunge: “Tutte le ipotesi di candidatura verranno sottoposte al presidente Silvio Berlusconi a cui spetterà ogni tipo di decisione”.

    Decisione per la quale dovremo ancora attendere. La commissione per la composizione delle liste della coalizione è riunita a Roma e sta vagliando i profili avanzati dai territori. Il tempo stringe però. Lunedì prossimo scade il termine per la presentazione dei nomi. E il clima, nell’attesa, si sta facendo rovente.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati