Giovedì, 26 Aprile 2018

    Saccheggiavano un deposito: arrestati dai carabinieri In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    Sono stati colti in flagranza di reato i due uomini arrestati ieri dai carabinieri di Taranto Nord mentre, all’interno di un capannone dismesso, stavano compiendo una vera e propria razzia di materiale ferroso.

    Ad essere ammanettati sono stati il tarantino Domenico Cannizzaro, 44enne già noto alle forze dell’ordine ed un 46enne di nazionalità rumena, senza fissa dimora.

    I due arresti sono maturati durante un servizio di pattugliamento del territorio, eseguito dai militari a ridosso della strada statale 7, nell’area denominata Rondò Croce. Mentre transitavano nelle vicinanze di un deposito dismesso, i carabinieri hanno notato i due individui che, dopo aver divelto il cancello, si erano introdotti nella struttura ed avevano tentato di portar via, caricandolo su un’autovettura, del materiale ferroso ma anche apparecchiature informatiche che non venivano più utilizzate.

    Domenico Cannizzaro ed il complice rumeno, bloccati dai militari mentre erano pronti per ripartire con la refurtiva, sono quindi stati condotti in caserma.

    I due sono stati dichiarati in arresto con l’accusa di “tentato furto aggravato” e, su disposizione del magistrato di turno, sono stati trasferiti nella casa circondariale di largo Magli.

    La refurtiva, che è stata interamente recuperata, è stata sottoposta a sequestro insieme all’autovettura, che tra l’altro era sprovvista di copertura assicurativa.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati