Mercoledì, 25 Aprile 2018

    Bilancio partecipato, si inizia con 500 mila euro. I cittadini decideranno come investirli In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    Mezzo milione di euro del bilancio comunale sarà utilizzato secondo l’orientamento espresso dai cittadini di Taranto. In vista dell’approvazione del bilancio previsionale 2018, la maggioranza di governo sta pensando di fare della partecipazione dal basso qualcosa di più di un semplice slogan.

    E così dopo una serie di incontri propedeutici alla stesura del documento contabile, è in preparazione un emendamento che riconosca la possibilità di utilizzare circa 500 mila euro secondo i desiderata dei cittadini di Taranto.

    Sebbene sia una novità ancora tutta da testare e di cui sarà importante definire le modalità attuative, potrebbe trattarsi di una mini rivoluzione nell’ambito del cosiddetto “bilancio partecipato”.

    Una novità che non cade propriamente nel vuoto. Durante la predisposizione del documento, infatti, si sono svolti molteplici incontri con i cittadini interessati a partecipare nell’ambito della commissione Bilancio. Il 5 aprile scorso, inoltre, il presidente della stessa commissione, Dante Capriulo, ha depositato un atto di indirizzo regolamentare nell’istruttoria propedeutica alla redazione del bilancio previsionale, contemplando gli elementi che erano emersi dagli incontri con la cittadinanza.

    La proposta che la maggioranza vorrebbe ora far passare sotto forma di emendamento non è altro che un mandato specifico alla direzione Programmazione economica e finanziaria del Comune, affinché regolamenti le modalità di partecipazione dei cittadini all’individuazione di alcuni capitoli di spesa da finanziare con le risorse pubbliche. Per il 2018, come detto in precedenza, si parla di 500 mila euro, ma si tratta di un inizio. Certo non siamo al “bilancio partecipato” che in alcune regioni rosse (o forse bisognerebbe dire ex regioni rosse) rappresenta al routine amministrativa, ma piuttosto di una sperimentazione.

    Presto vedremo quali frutti sarà in grado di dare, ma prima bisognerà trovare la quadra tra le forze che sostengono il sindaco Melucci e superare lo scoglio del voto in aula.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati