Sabato, 21 Luglio 2018

    La Guardia di Finanza sequestra 65.000 articoli a negozio cinese

    Foto Ufficio Stampa GdF Foto Ufficio Stampa GdF

    Erano sprovvisti delle attestazioni obbligatorie a tutela della salute pubblica. Inoltre non riportavano le indicazioni in lingua italiana ed erano mancanti le indicazioni relative alla ragione sociale dell’azienda produttrice e al marchio e alla sede legale dell’importatore.

    Per questo la Guardia di Finanza di Castellaneta ha sequestrato 65 mila articoli di varia natura in un esercizio commerciale di Ginosa gestito da un cittadino cinese. Dagli articoli per la casa alle apparecchiature elettroniche, i prodotti commercializzati non rispettavano gli standard europei.

    Prosegue incessante quindi l’azione delle Fiamme Gialle tarantine finalizzata a contrastare quei soggetti economici che commercializzano prodotti non conformi alla normativa sulla sicurezza pertanto pericolosi per il consumatore.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati