Mercoledì, 26 Settembre 2018

    Incidente mortale Ilva, già iniziato lo sciopero In evidenza

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    La fabbrica si ferma. Dopo l’incidente mortale occorso ad un dipendente della ditta Ferplast i sindacati di categoria hanno dichiarato lo sciopero con effetto immediato, ovvero dalle 11 di questa mattina. L’astensione dal lavoro andrà avanti sino a primo turno di domani.

    I sindacati inoltre stigmatizzano con forza le precarie condizioni in cui vivono i lavoratori delle aziende dell’appalto e dell’indotto ILVA che alle continue tensioni di precarietà, mancanza di stipendi, incertezza sul futuro, aggiungono anche minori condizioni di sicurezza.

    “Nel corso degli ultimi mesi – scrivono in un comunicato congiunto le sigle dei metalmeccanici - sono stati consumati diversi (ultimo il 30 aprile), denunciando le condizioni di sicurezza carenti, generate anche da una serie di mancanze organizzative, assenza di investimenti e manutenzioni più volte denunciati, oggi l’ennesimo inaccettabile episodio”.

    Le organizzazioni sindacali ritengono “non più rinviabile una seria discussione sull’intero sistema degli appalti che vengono ancor più aggravate dallo stallo della trattativa ILVA in cui uno dei punti delle nostre rivendicazioni è l’avvio di un vero e proprio codice degli appalti”.

    “Contestualmente – concludono le sigle scriventi -, chiediamo a Sua Eccellenza il Prefetto di Taranto, una celere convocazione per rappresentare la grave e oramai non più sostenibile situazione”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati