Lunedì, 10 Dicembre 2018

    Dal PD attacco ai 5 Stelle: “Non hanno un piano. Incontro bluff” In evidenza

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    Secondo il segretario provinciale del PD, l’incontro tenutosi ieri tra i portavoce del Movimento 5 Stelle e i sindacati non è altro che un bluff. “Ci aspettavamo – ha detto Giampiero Mancarelli - che presentassero ai sindacati un piano ed un programma per effettuare la riconversione economica invece si sono limitati ad ascoltare come se fino ad ora tutto il dibattito svoltosi a Taranto non ci sia stato”.

    Lo ha affermato aprendo la riunione convocata presso la federazione provinciale dei Democratici alla quale era presente inoltre l’eurodeputata Pina Picierno che si è detta “sbalordita” dalle dichiarazioni rilasciate dai pentastellati a margine dell’incontro tenutosi presso la Camera di Commercio. “So che cosa significa contare in ogni famiglia i morti – ha detto Picierno – e che cosa significa lottare contro un dramma ambientale, provenendo io dalla terra dei fuochi. E non accetto dichiarazioni generiche come quelle riportate dalle agenzie che fanno riferimento ad una chiusura in tempi incerti. Si sta speculando sulla disperazione delle persone per agitare la bandiera del populismo”.

    “Ventimila persone che vanno a casa è una catastrofe per Taranto, per il Mezzogiorno e per il Paese”, aggiunge poi la parlamentare europea che avverte: “Diffidate dalle soluzioni semplici. Risolvere i problemi costa fatica e a volte rischia di far apparire anche un po’ noioso chi si sforza in questo senso”. La definisce la fatica del riformismo, Pina Picierno. “Oggi non ho ascoltato parole concrete, ma solo parole al vento, chiacchiere”.

    Infine rivendica l’azione dei Governi di centro-sinistra: “Abbiamo abbassato le emissioni dello stabilimento e ce lo riconoscono tutti. Si poteva fare di più, ma non per questo nulla è stato fatto”.

    Nell’epicentro della crisi, le forze politiche ingaggiano quindi lo scontro più duro quando ancora il Paese non ha un esecutivo in carica. Un copione che si ripeterà spesso nei prossimi giorni anche perché Taranto sembra essere diventata la cartina tornasole della coerenza del Movimento 5 Stelle impegnato per la prima volta nella difficile arte di governare.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati