Sabato, 18 Agosto 2018

    Dal gruppo Bitetti la proposta: “Gasolio a prezzi ridotti per operatori ittici” In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    “Le aziende coinvolte nel protocollo su Tempa Rossa provvedano a fornire gasolio a prezzo fortemente ridotto agli operatori del settore ittico”.

    È questa la proposta dei consiglieri comunali Piero Bitetti, Gianni Cataldino e Vittorio Mele. Un’idea che – da quanto si apprende grazie ad una nota stampa – sarebbe stata già condivisa con il sindaco Melucci.

    Il ragionamento dei tre consiglieri prende le mosse da un passaggio del protocollo d’intesa firmata dal Comune e dalle aziende Total, Mitsui e Shell in cui queste ultime si impegnano a sostenere “progetti duraturi nell’ambito economico-sociale e culturale ad alto contenuto locale”.

    Da qui l’idea di fare sì che il carburante degli operatori del settore ittico possa essere calmierato grazie ad una compartecipazione alle spese da parte dei colossi del petrolio sopra citati.

    “La nostra prima proposta – scrivono i tre consiglieri - riguarda il comparto marittimo e specificatamente un intervento per il settore ittico (pesca e acquacoltura) che superi gli approcci romantici di chi si limita a declamare poesie di fronte al mare, anziché costruire analisi e soluzioni concrete per le aziende e i lavoratori del settore. Sappiamo bene che il settore necessita, anche a livello locale, di interventi strutturati e che partano magari da un’analisi delle cinque forze atte a valutarne la capacità competitiva (Modello di Porter). Il prezzo del gasolio è una delle più importanti voci di spesa per queste imprese, incidendo tra il 50-60 % sui costi intermedi e assorbendo tra il 25 e il 35% dei ricavi del settore”.

    Ora però bisogna passare alla fase operativa, sostengono Bitetti, Cataldino e Mele: “Per questo si avvii un immediato confronto con i rappresentanti dei pescatori, mitilicoltori, piscicoltori e del settore in generale. Quindi si avvii una trattativa con Eni e joint venture di Tempa Rossa, già avviata senza fortuna negli anni passati, ma che probabilmente questa volta, forte di una maggiore determinazione amministrativa e di un protocollo esistente, potrà raggiungere risultati concreti”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati