Sabato, 17 Novembre 2018

    Ilva, autoconvocazione dei sindacati al Mise In evidenza

    Da settimane chiedono di essere convocati a Roma, al ministero dello Sviluppo economico. Una convocazione che però tarda ad arrivare. Così, i sindacati dei metalmeccanici cambiano strategia e si recano da Di Maio anche in assenza di una convocazione ufficiale.

    Nei giorni scorsi, al termine del consiglio di fabbrica, Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm e Usb avevano scritto al ministro, annunciando l'autoconvocazione per il 4 luglio in mancanza di risposta. Ed è proprio ciò che sta per concretizzarsi.

    Sono molti i punti da affrontare con il titolare della delega allo Sviluppo. Innanzitutto la proroga dell'amministrazione straordinaria Ilva proposta dai commissari Gnudi, Laghi e Carrubba - prevista nel contratto stipulato tra il Governo ed Arcelor Mittal. Ma vi è anche la necessità di riattivare il tavolo di trattativa con il gruppo franco-indiano e affrontare l’ultimo passaggio che legittimerebbe Am InvestCo ad entrare in azienda dopo il 15 settembre, ovvero l’accordo sindacale che disciplina le unità lavorative da assumere e gli istituti contrattuali da applicare.

    Intanto, sulla vicenda Ilva interviene anche il consigliere regionale Mino Borraccino di LeU: "Il Governo, attraverso le parole del ministro Di Maio, si dichiara compiaciuto della proroga di 90 giorni del commissariamento e non ha altro da dire, se non che leggerà attentamente le 23 mila pagine di dossier che gli sono state consegnate. Non ci sono parole per descrivere la incredibile assenza di linea politica e di proposta sul futuro della fabbrica, che il ministro Di Maio e tutto il nuovo Governo, provano a nascondere, parlando di approfondimenti da fare”.

    L’esponente di Liberi e Uguali prosegue dicendo: “Sembra che in questi anni non sia accaduto nulla a Taranto e, forse, molti hanno dimenticato tutto quello che era stato detto sulla scelta di chiudere l’Ilva che il M5S aveva più volte annunciato in campagna elettorale. Ecco che, oggi, a 4 mesi dalla elezione del nuovo Parlamento, ci ritroviamo esattamente al punto di partenza […]”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati