Lunedì, 10 Dicembre 2018

    Aeroporto, asse con Crotone. Ma la Regione cosa ne pensa? In evidenza

    I toni sono entusiastici. Basta leggere la nota del “comitato pro aeroporto Taranto” di oggi. Parliamo dell’incontro tenutosi ieri in Provincia, alla presenza del sindaco di Crotone, in cui è stata annunciata, dal vicepresidente Raffaele Gentile, la volontà di fare sistema con la provincia calabrese al fine di dare nuovo impulso allo scalo Arlotta di Grottaglie.

    Sull’asse Taranto-Crotone ci sarebbero anche due cordate di investitori internazionali, è stato annunciato durante l’incontro di ieri, pronte a mettere sul piatto i capitali necessari. I dettagli, per il momento, non sono noti, ma la sinergia tra le due province sarebbe stata messa a punto da un team di ricercatori dell’università della Calabria.

    Secondo quanto riferisce l’avvocato Walter Fischetti, animatore del comitato per la riattivazione dei voli civili all’Arlotta, l’accordo stipulato ieri tra l’istituzione tarantina e quella rappresentata da Ugo Pugliese, sindaco di Crotone, è finalizzato a “mettere a sistema i due aeroporti”. Sì, due. Perché Crotone punta a rilanciare lo scalo di Sibari.

    Lo schema, secondo Fischetti, sarebbe il seguente: i voli passeggeri di linea da Sibari in su partirebbero da Taranto; quelli da Sibari in giù sarebbero ad appannaggio dello scalo calabrese.

    È evidente che si tratti di un tentativo di scardinare i piani che Aeroporti di Puglia ha in serbo per l’Arlotta. Ma qui si incontrano le prime difficoltà. Come fare a realizzare un progetto così ambizioso senza che la Regione Puglia dia il suo benestare all’operazione? Se dovessero essere attivati dei voli civili da Taranto, verrebbero garantiti i servizi minimi essenziali ad un costo in linea con quello degli altri scali pugliesi?

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati