Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Vico: "I 30 milioni non li ha stanziati Di Maio" In evidenza

    L'accordo che stanzia 30 milioni di euro per la diversificazione produttiva e la reindustrializzazione di Taranto, riconosciuta area di crisi industriale complessa, e' frutto del lavoro fatto nel tempo dai Governi Renzi e Gentiloni.

    Lo dichiara Ludovico Vico, gia' deputato Pd, rispondendo al parlamentare dei Cinque Stelle, Giovanni Vianello, di Taranto, che aveva attribuito giorni fa lo sblocco dell'accordo al lavoro che il ministro Luigi Di Maio sta facendo sull'Ilva. "Rendete a Cesare cio' che e' di Cesare" dice Vico rivolgendosi a Vianello e Di Maio.Vico fa un'ampia ricostruzione cronologica, elencando date e sviluppo dell'Inter progettuale e burocratico, a proposito del piano per Taranto. E ricorda che tutto e' cominciato sei anni fa. "Taranto - dichiara Vico - e' stata riconosciuta area di crisi industriale complessa con il decreto del 7 agosto 2012, n. 129 del Governo Monti.

    Inoltre, rammenta Vico, il "3 marzo 2016 (Governo Renzi) con decreto ministeriale del Mise, e' stato costituito il coordinamento e controllo per l'area di crisi complessa di Taranto con il compito di definire e attuare il Prri (Progetto di riconversione e riqualificazione dell'area di crisi complessa)". Le ultime tappe, dice Vico, sono state Il 28 febbraio 2018 (Governo Gentiloni) quando "il vice ministro dello Sviluppo Economico, Teresa Bellanova, convoca tutte le aree di crisi complesse italiane a Roma, per sottoscrivere il documento dell'accordo di programma che prevede la destinazione per Taranto, da parte del Mise, di 30milioni di euro per sostenere con nuovi investimenti la diversificazione produttiva e la valorizzazione del patrimonio immobiliare non utilizzato, di proprieta' del Consorzio Asi e dell'Autorita' portuale". Infine, ricorda Vico, "il 17 marzo 2018 (Governo Gentiloni) la Regione Puglia con il ministro allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, ed Invitalia, sottoscrivono l'accordo di programma denominato Prri, gia' approvato dalla giunta regionale nel dicembre del 2017".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati