Giovedì, 20 Settembre 2018

    S.Pietro: dopo i disagi di Ferragosto, ripresi collegamenti In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    Il Ferragosto di chi aveva deciso di recarsi all’isola di san Pietro non è andato secondo i programmi. È stata la stessa amministrazione comunale di Taranto ad ammettere, nel pomeriggio di ieri, che i mezzi impiegati per quella tratta sono vetusti e necessitano di numerosi interventi di manutenzione. Ma anche così, non sono immuni da guasti improvvisi.

    “Nonostante i tanti interventi manutentivi – afferma una nota di palazzo di città -, i nostri battelli hanno ormai raggiunto il loro ciclo operativo vitale. Ne siamo ben consapevoli e per questo abbiamo allo studio già da qualche tempo l’aggiornamento radicale della nostra flotta, magari puntando su una quantità di battelli più ampia ed una taglia di questi ultimi più contenuta, in linea con le previsioni rivenienti dal nostro Pums, ormai prossimo alla prima fase esecutiva”. 

    Secondo quanto sostiene l’amministrazione comunale, sin da ieri “i tecnici dell’Amat si sono messi al lavoro per risistemare i generatori della motonave Adria”. “L’Amat – aggiungono -, nelle persone del presidente Giorgia Gira e dell’assessore alle Partecipate Gianni Cataldino, si scusa con cittadini e turisti per il disagio imprevedibile, confidando che si vorrà apprezzare la tempestiva risoluzione”. 

    In conclusione, il Comune afferma: “Quest’anno abbiamo fatto il possibile per garantire standard accettabili a turisti e bagnanti, ma contiamo per il prossimo anno di poter allestire un’organizzazione diversa, di pari passo con il riordino dei servizi nella nostra Isola Amministrativa e il potenziamento complessivo dell’offerta di trasporto pubblico”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati