Giovedì, 20 Settembre 2018

    Nuovo manifesto contro l’inquinamento ai Tamburi In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio R:Ingenito

    Un nuovo manifesto per denunciare la situazione ambientale e sanitaria tarantina. Un 6x3 – come vengono definiti in gergo i manifesti di queste dimensioni – per ribadire che la salute dei cittadini è posta, ancora una volta,  in secondo piano rispetto alle “urgenze economiche della nazione”.

    Lo si potrà vedere da domani in via Galeso (all’angolo con via delle Sciaie), al quartiere Tamburi, simbolo della lotta alla grande fabbrica. “Con questo nuovo manifesto – affermano i Genitori Tarantini -, si vuole richiamare il Governo centrale ad adottare misure a tutela della vita dei tarantini, con particolare riferimento ai bambini, sotto costante minaccia da ormai da troppi decenni, e in linea con i dettami della Costituzione italiana”.

    L’iniziativa porta le firme delle associazioni: Genitori tarantini; LiberiAmo Taranto; Comitato Art. 32 Diritto alla Salute – Statte; Comitato Quartiere Tamburi; PeaceLink; TarantoRicercaFuturo;  Associazione Astra; EuTaCa; Tamburi combattenti; Comitato Donne e Futuro per Taranto Libera. Tuttavia è stata accolta anche da cittadine e cittadini che, pur non riconoscendosi in alcun comitato, hanno nuovamente voluto sostenerla economicamente.

    “Ancora una volta – concludono i promotori dell’iniziativa - il senso civico dei tarantini, sempre più consapevoli dei delitti continuamente perpetrati ai danni dell’intera provincia, si tramuta in una concreta azione di protesta. Le associazioni del territorio vogliono ringraziare quanti hanno permesso tutto ciò nel puro spirito di “comunità” che deve muovere il nostro popolo”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati