Giovedì, 13 Dicembre 2018

    Suona la campanella, ricomincia la scuola In evidenza

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

     

    Per molti alunni e studenti tarantini oggi si torna in aula. Per alcuni si tratterà semplicemente dellinizio di un nuovo anno scolastico, mentre per altri dellavvio di un nuovo ciclo di studi. La cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico quest’anno si terrà a Portoferraio, sull’Isola d’Elba, nel cortile dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Giuseppe Cerboni”. L’evento si svolgerà alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti .

    L’anno scorso, il Capo dello Stato aveva inaugurato a Taranto insieme al ministro dell’Istruzione e dell’Università, Valeria Fedeli, l’anno scolastico 2017-2018. Mattarella aveva visitato il quartiere Paolo VI° e le scuole Pirandello e Falcone. Alla cerimonia avevano partecipato circa 800 bambini provenienti da diverse scuole italiane.

    Quest’anno, invece, l’inizio della scuola sarà scandito da uno spettacolo trasmesso in diretta su Rai Uno a partire dalle 16.30 circa. In conduzione ci saranno l’attrice Claudia Gerini e il presentatore Flavio Insinna.

    In occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico, l’assessore alla Cultura del Comune di Taranto ha voluto inviare un messaggio via social agli studenti tarantini: “Ci siamo ragazzi, ricomincia il nuovo anno scolastico! So bene come vi sentite, siete impauriti da quello che vi aspetta e, allo stesso tempo, eccitati dalle infinite novità che di certo arriveranno. Siete terrorizzati all’idea di rivedere il professore protagonista dei vostri incubi estivi, ma felici di rivedere il compagno o la compagna che ha allietato i sogni più belli”.

    “Vi auguro – aggiunge poi Marti - di affrontare questo nuovo anno scolastico con l’animo migliore possibile, godendo delle cose belle che vi capiteranno e sopportando i momenti difficili, perché sono i secondi quelli che vi aiuteranno a crescere”. Ai genitori l’assessore fa sapere: “Stiamo lavorando per rendere le scuole più accoglienti possibile: a brevissimo partirà un bando per la ristrutturazione di tutti gli istituti scolastici”.

    Si torna in aula senza l’obbligo della certificazione vaccinale emesso dalla Asl. Un emendamento da poco approvato dal Parlamento prevede la validità dell'autocertificazione da parte delle famiglie fino al 10 marzo 2019. Entro quella data le famiglie dovranno presentare "la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie". 

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati