Venerdì, 19 Ottobre 2018

    Pressing dei movimenti sui 5 Stelle: "Aspettiamo un confronto" In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio R.Ingenito

    Nonostante la delusione per la mancata realizzazione della promessa elettorale riguardante la chiusura dello stabilimento Ilva, le associazioni ambientaliste di Taranto che hanno contribuito alla redazione del cosiddetto "piano Taranto" intendono "discutere con i parlamentari ionici del futuro socio-economico della provincia", nonché della questione Ilva.

    Ma i tempi si stanno dilatando. Secondo il Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, FLMUniti CUB, Giustizia per Taranto, Tamburi Combattenti , Taranto Respira e #TuttaMiaLaCittà, il 14 settembre scorso, il consigliere comunale pentastellato Francesco Nevoli avrebbe loro assicurato un incontro in tempi brevi. L'assicurazione sarebbe arrivata durante un incontro tenutosi presso il meet-up in via Dante, ma ad oggi non si è ancora tenuto.

    "Riteniamo - affermano i sottoscrittori del documento - che due settimane siano un tempo congruo per fissare un appuntamento ma, nostro malgrado, dobbiamo segnalare che il consigliere Nevoli ha disatteso l'impegno preso e ha eluso, inoltre, qualunque comunicazione in merito. Sollecitiamo sia il consigliere Nevoli che i portavoce eletti in Parlamento e al Parlamento Europeo a fissare quanto prima una data per incontrare la cittadinanza".

    La risposta del capogruppo in Consiglio comunale non si è fatta attendere: "Alcun impegno assunto con la delegazione di “Piano Taranto” è stato da me disatteso - afferma Nevoli -, contrariamente a quanto oggi sostengono le associazioni che ne fanno parte. Come ho affermato nel colloquio con loro avuto presso il meetup “Amici di Beppe Grillo Taranto” e come ribadisco in questa sede, sono personalmente disponibile a confrontarmi con chiunque su qualunque vicenda riguardi la città di Taranto. Vivo sette giorni su sette su questo territorio ed in ragione sia della mia attività politica che di quella professionale ho modo di incontrare quotidianamente numerosissimi cittadini in pubblico o comunque in luoghi aperti al pubblico. Ebbene, nessuno ha mai dichiarato – né potrebbe farlo - che io mi sia mai sottratto a qualsivoglia forma di contraddittorio".

    Sulle motivazioni che non hanno permesso sino ad ora un confronto con i parlamentari ionici aggiunge infine: "Ritengo che i portavoce parlamentari non siano ad oggi riusciti ad individuare una data in cui possano essere tutti presenti per effettuare l'incontro richiesto. Ad ogni modo, il tema del futuro socio-economico della provincia di Taranto, che costituisce l'oggetto dell'incontro richiesto dalle associazioni, sarà affrontato in modo specifico direttamente dal capo politico del MoVimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, nel corso della sua imminente visita in città".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati